Pubblicato il 02/05/2019

Quanto guadagna Chiara Ferragni al mese e a post. Lo stipendio

autore: Francesco Somma
Quanto guadagna Chiara Ferragni al mese e a post. Lo stipendio
Quanto guadagna Chiara Ferragni al mese e a post. Lo stipendio

Stipendio Chiara Ferragni, quanto è pagata


Numeri da capogiro per la Chiara Ferragni nazionale che fa parte della top ten degli influencer più pagati al mondo. Ma in cosa consiste precisamente il lavoro di influencer? Quanto percepisce la Ferragni al mese e per post? Scopriamone tutti i dettagli insieme.

Quanto guadagna Chiara Ferragni: il confronto con la collega Chiara Biasi

Non ci è dato sapere precisamente quanto guadagna la Ferragni, tutto ciò che possiamo fare è basarci sul numero di followers e sulle dichiarazioni di una collega influencer. In questo caso parliamo di Chiara Biasi, ex naufraga e compagna del calciatore Simone Zaza. In occasione del programma Emigratis 3 di Pio e Amedeo alla domanda: “quanto guadagni per post” Simone Zaza rispose: diecimila euro. Una cifra da capogiro se pensiamo che i followers della Ferragni sono 10 volte quelli della Biasi. Una classifica del Daily Telegraph dell’anno scorso, riportava Huda Kattan, beauty blogger, al primo posto, con guadagni che si aggiravano intorno ai 18mila dollari per post ma con 21 milioni di followers. Tuttavia questo calcolo risulta parecchio approssimativo perché non si tiene conto degli sponsor e di altri proventi che vanno direttamente agli influencer e che potrebbero essere conteggiati anche sul numero di post che essi fanno o sponsorizzano.

Tyler Blevins: altezza, patrimonio e quanto guadagna Ninja con Fornite

Quanto guadagna Chiara Ferragni: il suo lavoro e il fatturato del 2014

Sappiamo che il fatturato della Ferragni nel 2014 è stato di circa 8 milioni di euro. La stragrande maggioranza delle persone non ha ancora ben chiaro quale sia il lavoro di un influencer ed è solita sintetizzare questa categoria come coloro che “posano su un set fotografico”. La Ferragni si occupa, non solo, ma soprattutto di moda, uno dei settori della nostra economia che sostiene maggiormente la nostra bilancia commerciale. Pensate che solo nel 2015 tutta la moda italiana ha avuto un valore vicino ai 62 miliardi.

Possiamo aggiungere a tutto ciò che, per quanto riguarda Chiara Ferragni, non sia molto facile gestire un’agenda fatta di continui gala e sfilate dove occorre necessariamente presenziare. Risulta comunque una spesa, pensiamo abbastanza ingente, mantenere una “equipe” che fornisca tutto ciò che serve a rendere pulita, bella e trasparente l’immagine dell’influencer italiana più famosa al mondo. La domanda che forse dovremmo porci è quanto i social network abbiano influenzato il vivere quotidiano e quanto l’impiego smart e più tecnologico, in questo caso dell’influencer, sia sbilanciato positivamente in termini di guadagni rispetto ad una generica mansione.

Francesco Somma

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Autore: Francesco Somma

Studente di scienze politiche delle relazioni internazionali. La politica come strumento per realizzare il bene comune e come occasione di incontro di diversi pensieri. Prima di informare bisogna conoscere, essere giornalisti per me significa studiare continuamente per dare al pubblico e a noi stessi un servizio oggettivo, trasparente e gratificante.
Tutti gli articoli di Francesco Somma →