Pubblicato il 29/01/2019

Uragano Mediterraneo gennaio 2019: medicane in Italia, le regioni a rischio

autore: Giuseppe Spadaro
Uragano Mediterraneo gennaio 2019 medicane in Italia, le regioni a rischio
Uragano Mediterraneo gennaio 2019: medicane in Italia, le regioni a rischio

Uragano Medicane gennaio 2019, dove arriva


Da lunedì 21 gennaio a sabato 26 gennaio 2019 molte regioni italiane potranno essere interessate da maltempo. Previsti fonti venti sino a 120 km/h e nevicate abbondanti. Secondo quanto annunciato dai modelli fisico matematico di cui dà conto il sito specializzato ilmeteo.it l’Italia sarà interessata da una specie di uragano mediterraneo. In inglese mediterranean hurricane da cui il termine medicane. Mesi fa avevamo parlato della possibilità dello stesso fenomeno in Grecia in questo nostro articolo.

Uragano Mediterraneo gennaio 2019, le regioni

L’arrivo del maltempo è confermato dalla protezione civile. Infatti sul sito nazionale si parla di “neve al Centro fino a quote basse e pioggia su Lazio e Campania” di allerta gialla su “Marche, Lazio, Abruzzo, Campania, Basilicata, Calabria”.

Il maltempo è dovuto da una perturbazione in arrivo dai settori centro-orientali dell’Europa che causa la discesa di impulsi instabili da latitudini settentrionali verso l’area mediterranea.

Le precipitazioni arriveranno più copiose al centro-sud, il centro e le coste tirreniche saranno interessate da piogge e temporali sparsi.

Uragano Mediterraneo gennaio 2019, il dettaglio

Come abbiamo già detto le regioni dove sarà più forte la presenza di venti burrascosi sono le regioni tirreniche, almeno stando alle previsioni. Si ipotizza in Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Calabria. Oltre a Sardegna e Sicilia. Rispetto alle nevicate invece sempre dal sito della Protezione Civile è possibile apprendere che dalla serata di lunedì 21 gennaio sono previste “nevicate da sparse a diffuse fino a quote di 600-800 metri sull’Abruzzo e 300-500 metri su Emilia-Romagna, Toscana, Marche e Umbria. Il tutto in “abbassamento nel corso di martedì 22 gennaio, fino a quote di pianura, sulle zone interne di Toscana, Marche e Umbria, con apporti al suolo moderati”.

Infine Lazio e Campania saranno interessate da precipitazioni a carattere temporalesco a partire da lunedì 21 gennaio. “Sui settori settentrionali e orientali del Lazio le precipitazioni risulteranno nevose al di sopra dei 300-600 metri. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento”.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →