Mia Martini: film, morte e padre. Chi era la sorella di Loredana Bertè

Pubblicato il 23 Marzo 2019 alle 07:04 Autore: Adriana Moraldo

Mia Martini: il film, la morte ed il padre. Chi era la sorellla di Loredana Bertè che con la sua morte improvvisa ha sconvolto l’italia.

Mia Martini: film, morte e padre. Chi era la sorella di Loredana Bertè
Mia Martini: film, morte e padre. Chi era la sorella di Loredana Bertè

Chi era Mia Martini


Nonostante siano passati parecchi anni, la splendida voce di Mia Martini continua ad emozionare milioni di persone. Proprio per omaggiare la grande cantante, a breve andrà in onda su Rai 1 il film biografico Io sono Mia.

Un percorso commovente dagli esordi della carriera fino ai grandi successi e ai dolori che hanno caratterizzato la vita dell’artista calabrese. La storia stessa di Mia è molto particolare e a distanza di tempo ancora sono poco chiare le dinamiche della sua morte ed il complicato rapporto con il padre. Ma cosa sappiamo davvero di Mia Martini?

Mia Martini: chi è la sorella di Loredana Bertè

Domenica Rita Adriana Bertè, questo il vero nome di Mia Martini, nasce il 20 settembre del 1947. Mia è la sorella maggiore di Loredana Bertè ed insieme coltivano fin da piccole la passione per la musica. Durante l’adolescenza Mia si diverte a cantare in feste, balere e piccoli concorsi canori. Passando da un provino all’altro e tra varie esibizioni, la cantante nel ’71 incide il suo album di debutto Oltre la collina con il quale raggiunge finalmente il grande successo.

Impossibile non ricordare canzoni come Padre davvero, Piccolo uomo, Minuetto e Per amarti. La lista dei brani che hanno fatto la storia della musica italiana è davvero lunga e ancora oggi le sue canzoni continuano a conquistare ed emozionare nuovi e vecchi ascoltatori. Parte del successo è da attribuire non solo alla sua splendida voce ma anche alla capacità di spaziare tra generi e stili diversi. La cantante nel corso della sua carriera ha interpretato infatti brani in italiano, veneto, calabrese, napoletano e in tante lingue straniere. Simbolo della musica italiana, il regista Riccardo Donna ha voluto omaggiare la cantante con l’emozionate film biografico Io sono Mia.

Mia Martini: il film Io sono Mia

Dopo la proiezione al cinema, il 12 febbraio 2019 andrà in onda su Rai 1 Io sono Mia. Una pellicola struggente che tramite un lungo flashback racconta la vera storia di Mia attraverso i grandi successi e gli eventi che hanno influenzato il suo percorso artistico e la vita privata. Protagonista del film è Serena Rossi che interpreta la cantante calabrese. L’attrice ha lavorato duramente e con grande passione al suo personaggio per renderlo il più possibile fedele alla vera Mia.

Importante è sicuramente il giudizio positivo che ha dato dell’opera la sorella Loredana Bertè che si è detta commossa da questo splendido omaggio. Un film che non ha paura di raccontare le luci e le ombre di una donna dotata di una sensibilità fuori dal comune e che ha lasciato un vuoto incolmabile nei nostri cuori. In realtà molti aspetti della sua vita sono ancora avvolti nel mistero, soprattutto le dinamiche della sua morte e il rapporto con il padre.

Il giallo sulla morte di Mia Martini

Il 12 maggio del 1995 muore a soli 47 Mia Martini. Un evento del tutto improvviso e che lascia senza parole il nostro Paese. Nulla faceva presagire la scomparsa della cantante che all’epoca era all’apice del successo. Il corpo senza vita di Mia viene trovato nel suo appartamento dai vigili del fuoco. Gli uomini sono accorsi sul posto dopo aver ricevuto una chiamata dal manager di Mia, che non sentendo da giorni l’artista ha temuto che la donna fosse in difficoltà. La grande cantante era sul letto con il pigiama e le cuffie del walkman nelle orecchie.

Da quel momento tante ipotesi sono state fatte sulle cause della sua morte. Si è parlato di suicidio, teoria subito respinta dalle sorelle della donna, sono girate voci su di una presunta overdose da cocaina che avrebbe portato al tragico epilogo. Queste sono solo teorie e la cremazione del corpo, avvenuta poco dopo la morte, ha reso impossibile indagare oltre. L’inchiesta sul decesso è stata archiviata ma di recente Loredana Bertè ha svelato nuovi ed importanti elementi sul caso.

Il difficile rapporto tra Mia ed il padre

Secondo Loredana, il padre ha giocato un ruolo importante mortedi Mia. Loredana infatti ha dichiarato che il corpo della sorella nella bara era pieno di lividi.

Inoltre Luzzato Fegiz ha dichiarato che prima del funerale, all’obitorio Loredana ed il padre hanno iniziato a litigare con grande furore. Addirittura alcune persone avrebbe visto l’uomo sbattere la testa di Loredana sulla parete del calorifero.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Adriana Moraldo

Laureanda in Lettere Moderne è appassionata di cinema, letteratura e musica. Collabora con Termometro Politico da ottobre 2018. Attualmente si occupa della sezione Termometro Quotidiano e scrive articoli di tempo libero, spettacolo, cinema e televisione.
Tutti gli articoli di Adriana Moraldo →