Concorso Agenzia delle Entrate 2019: bando 160 posti, requisiti-scadenza

Pubblicato il 13 Marzo 2019 alle 06:53 Autore: Daniele Sforza

Informazioni utili sul concorso Agenzia delle Entrate 2019: 160 posti disponibili divisi in due bandi. Ecco i requisiti richiesti e la scadenza.

Concorso Agenzia delle Entrate 2019
Concorso Agenzia delle Entrate 2019: bando 160 posti, requisiti-scadenza

Scadenza concorso Agenzia delle Entrate


L’Agenzia delle Entrate ha indetto un concorso pubblico finalizzato all’assunzione di 160 dirigenti da destinare alla direzione degli uffici. Il concorso è diviso in due bandi, a loro volta riservati rispettivamente a 150 ruoli per la gestione, riscossione e contenzioso dei tributi e a 10 ruoli per la gestione dei servizi catastali. Andiamo quindi a consultare i bandi e a riepilogare i principali requisiti richiesti e ai termini di scadenza per la presentazione delle domande.

Concorso Agenzia delle Entrate 2019: riserva posti bando 150 e 10

Il primo bando è dedicato al reclutamento di 150 posti da dirigente di seconda fascia da destinare prioritariamente alla direzione degli uffici preposti ad attività operative di gestione, riscossione e contenzioso dei tributi di competenza dell’Agenzia delle Entrate. Per ciò che concerne la riserva dei posti, 1 di questi è riservato alla Provincia Autonoma di Bolzano. Il 50% dei posti in palio è invece riservato al personale di ruolo assunto tramite concorso pubblico e in servizio presso l’Agenzia delle Entrate alla data di scadenza per la presentazione delle domande. Tali ruoli dovranno vantare almeno 10 anni di anzianità nella terza area funzionale ed essere privi di demerito.

Il secondo bando è riservato al reclutamento di 10 dirigenti di seconda fascia da destinare prioritariamente alla direzione di uffici preposti ad attività operative di gestione dei servizi catastali di competenza dell’Agenzia delle Entrate. Il 50% dei posti disponibili è riservato al personale di ruolo assunto tramite concorso pubblico e in servizio presso l’Agenzia delle Entrate alla data del termine di scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione, con almeno 10 anni di anzianità nella terza area funzionale e senza demerito.

Concorso Agenzia delle Entrate 2019: bando 160 posti, chi può partecipare

Possono partecipare al concorso (sia per il bando da 150 sia per il bando da 10) i seguenti soggetti.

  • Dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni con laurea e con almeno 5 anni di servizio (ridotti a 3 in caso di dottorato di ricerca o diploma di specializzazione); per i dipendenti delle amministrazioni statali reclutati dopo corso o concorso, il periodo di servizio è ridotto a 4 anni.
  • Soggetti con qualifica dirigenziale in enti e strutture pubbliche con diploma di laurea e con almeno 2 anni di esperienza nel campo dirigenziale;
  • Soggetti che hanno ricoperto incarichi dirigenziali o equiparati in amministrazioni pubbliche per almeno 5 anni e con titolo di laurea;
  • Cittadini italiani con titolo di studio universitario e servizio continuativo per almeno 4 anni presso enti o organismi internazionali ed esperienza lavorativa in posizione funzionale apicale.

Concorso Agenzia delle Entrate 2019: gli altri requisiti richiesti

Per partecipare bisognerà rispettare inoltre i seguenti requisiti.

  • Godimento dei diritti civili e politici;
  • Cittadinanza italiana;
  • Idoneità fisica all’impiego;
  • Posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva.

Esclusi dalla partecipazione al concorso chi è stato interdetto dai pubblici uffici o chi è stato destituito/dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per rendimento insufficiente o motivi disciplinari.

Concorso Agenzia delle Entrate 2019: bando 150 posti, presentazione della domanda

Come stabilito dal bando, il candidato dovrà compilare e inviare la domanda di partecipazione al concorso per via telematica entro 30 giorni dalla pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale, quindi entro il 4 marzo 2019. Per inviare la domanda bisognerà utilizzare l’app informatica disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Inoltrata la domanda il candidato riceverà un messaggio di posta elettronica automatico che confermerà l’avvenuta acquisizione dell’istanza. Entro il 4 marzo sarà possibile modificare i dati inseriti.

A partire dal 19 marzo il candidato dovrà accedere nuovamente all’applicazione e stampare la propria domanda, che dovrà essere conservata ed esibita in sede di prova d’esame. Per partecipare bisognerà anche versare il contributo di segreteria di 10 euro tramite bonifico bancario sul C/C intestato all’agenzia delle Entrate seguendo tali indicazioni.

  • IBAN: IT59R0100003228000000000621;
  • Causale: 302 – Concorso centocinquanta (150) Dirigenti seconda fascia – [Codice Fiscale del candidato]. Per il secondo bando bisognerà ovviamente specificare “Concorso dieci (10) Dirigenti seconda fascia – [CF del candidato]”.

Infine si ricorda che il 2 aprile 2019 sarà pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate il calendario relativo alla prova scritta o alla eventuale prova preselettiva.

Concorso Agenzia delle Entrate 2019: le prove

I candidati dovranno superare una prova scritta e una prova orale. Prevista anche una prova preselettiva qualora il numero dei candidati sia maggiore alle aspettativa. Sia la prova scritta, sia la prova orale avrà un punteggio massimo totalizzabile di 100 punti. Il superamento della prova avverrà se si raggiungono almeno 70 punti per prova. La conoscenza della lingua inglese sarà materia di esame orale, ma il candidato potrà portare anche una lingua aggiuntiva, che farà da ulteriore punteggio. Infine saranno verificate anche le competenze informatiche dei candidati.

Concorso Agenzia delle Entrate 2019: bando in pdf

Di seguito potete selezionare i bandi del concorso rispettivamente da 150 e da 10 posti in pdf scaricabile.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →