articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Pensioni ultime notizie: quanti escono con Quota 100. I numeri reali

Pensioni ultime notizie quanti escono con Quota 100
Pensioni ultime notizie: quanti escono con Quota 100. I numeri reali

Sul fronte pensioni ultime notizie continuano a riguardare Quota 100 e, più precisamente, i numeri che ruotano attorno alla misura di pensione anticipata. A tenere banco una dichiarazione del segretario Cgil Maurizio Landini lo scorso 9 febbraio a Roma, in occasione della manifestazione unitaria promossa dai sindacati. Landini ha voluto lanciare una provocazione, citando alcuni numeri che hanno destato diverse riflessioni e interpretazioni. Parlando di uscite con Quota 100, infatti, ci si domanda quali siano effettivamente i numeri reali. Ovvero, quante persone usciranno effettivamente sfruttando la soluzione Quota 100.

Pensioni ultime notizie: cosa ha detto Landini

Ma cosa ha detto Maurizio Landini di così particolare? “È un bene che chi ha 62 anni di età e 38 anni di contributi possa finalmente andare in pensione. Ma il problema vero non sono 200-300 mila persone. Il problema verso sono gli altri 20 milioni che continuano a non poterci andare”.

Pensioni ultime notizie: 300 mila persone contro 20 milioni

Con questa dichiarazione Landini ha voluto semplicemente lanciare un alert. Il riferimento a Quota 100 risulta abbastanza positivo, ma al tempo stesso piuttosto consapevole. Insomma, è vero che Quota 100 è un’opportunità per chi ha collezionato almeno 38 anni di contributi durante la sua carriera lavorativa. Ma è anche vero che la misura è sperimentale, non cambierà definitivamente il sistema pensionistico italiano e soprattutto resta un problema per le nuove generazioni. Per i lavoratori di oggi, e specialmente per quelli che iniziano a lavorare oggi, che non potranno andare in pensione domani.

Pensioni ultime notizie: chi uscirà con Quota 100? I numeri

Nel report allegato al Decreto Legge contenente Quota 100 e reddito di cittadinanza, una parte è dedicata proprio ai beneficiari della nuova misura pensionistica. Si parla, inizialmente, di una cifra attorno alle 365 mila persone, di cui almeno 290 mila dovrebbero usufruire di Quota 100 già nel 2019 (ad oggi sono circa 40 mila le domande presentate). Per i restanti anni le cifre si aggirano attorno ai 250 mila di media. Detto questo si deve ribadire che Quota 100 è una misura sperimentale che sarà valida per un triennio. Nonostante l’obiettivo del governo sia Quota 41 per tutti, all’orizzonte si affaccia ancora un problema di risorse, il fantasma di una recessione e altri problemi strutturali che rischiano di compromettere seriamente il sistema pensionistico italiano (e tutto il resto).

Interpretando le parole di Landini, quindi, si potrebbe dire che il segretario della Cgil apprezzi il pensiero al presente, ma auspichi anche una seria riflessione sul futuro vicino e lontano.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 14 Febbraio 2019