17/04/2019

Assunzioni Beni Culturali 2019: posti per diplomati e laureati

autore: Guglielmo Sano
Assunzioni Beni Culturali 2019: posti per diplomati e laureati
Assunzioni Beni Culturali 2019: posti per diplomati e laureati

Posti beni culturali per laureati e diplomati


Per quest’anno previsti nuovi concorsi pubblici. Tra questi anche una selezione volta all’assunzione di personale del Mibac, il Ministero di beni e delle attività culturali.

Assunzioni Beni Culturali 2019: 3.600 posti in tre anni

Assunzioni finalizzate a mantenere musei, biblioteche e luoghi d’arte in generale efficienti, sicuri o anche solo aperti. Il ministro Alberto Bonisoli ha dichiarato come l’assunzione di nuovo personale qualificato fosse prioritaria sin dal suo insediamento. Sempre il ministro, ha più volte precisato come il piano dovesse riguardare, innanzitutto, le regioni meridionali. Nella Legge di Bilancio per l’anno 2019, dunque, alla fine è comparsa, insieme a tante altre selezioni, anche quella che permetterà di lavorare per il Mibac.

Detto ciò, da oggi fino al 2021, il Ministero intende assumere 3.600 dipendenti. La consistente campagna di assunzioni si rende necessaria per sostituire il personale che andrà in pensione. Infatti, bisogna considerare che si prevede l’uscita dal lavoro di circa un migliaio di lavoratori del ministero ogni anno da qui a tre anni. Per completare il piano di rinnovamento dell’organico, quindi, ai nuovi concorsi si assocerà lo scorrimento delle graduatorie di altre selezioni precedentemente svolte.

Assunzioni Beni Culturali 2019: il prossimo concorso

Tornando a quanto previsto dall’ultima manovra, i prossimi concorsi saranno indetti per la selezione di assistenti e funzionari del Mibac. Necessaria per la partecipazione la Laurea o il diploma. Il concorso si svolgerà nel 2019 mentre le assunzioni cominceranno solo l’anno successivo per concludersi nel 2021.

Attualmente, sono 500 le risorse con qualifiche non dirigenziali da assumere nell’anno 2020 e altrettante saranno da assumere nell’anno 2021. Nello specifico, in entrambi i casi, 250 risorse andranno a essere inquadrate in Area III, posizione economica F1, invece, altre 250 saranno inquadrate in Area II, posizione economica F1. Per coprire circa mille posti da assistente, nello stesso periodo, si attingerà da concorsi già autorizzati.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →