02/05/2019

Fattura elettronica 2019 con sovraprezzo: ecco quando è ammesso

autore: Daniele Sforza
Fattura elettronica 2019 con sovraprezzo
Fattura elettronica 2019 con sovraprezzo: ecco quando è ammesso

Fattura elettronica con sovrapprezzo, i casi di ammissione


Applicare un sovraprezzo sulla fattura elettronica non è ammissibile solo per il fatto in sé per sé, ovvero per la semplice introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica. Tuttavia tale obbligo introduce un nuovo adempimento per l’amministrazione e per questo motivo potrebbe essere preso in considerazione tra le spese da sostenere. Ne ha parlato l’esperto di fisco e avvocato Benedetto Santacroce durante un’intervista alla trasmissione Due di denari, su Radio24.

Fattura elettronica 2019: quando è ammesso il sovraprezzo

Non è possibile applicare un sovraprezzo per la gestione e l’emissione della fattura, visto che si tratta di un adempimento amministrativo dell’impresa. Resta tuttavia l’inclusione tra i valori di spesa, o meglio tra le componenti generali da valutare sul mercato. “C’è evidentemente la struttura che attua la formazione del valore e del prezzo che fai pagare. Ovviamente, nelle componenti generali che vanno a incidere, questo può essere incluso. Ma certamente non può essere una componente di spesa separata indicata chiaramente e richiesta all’utente, altrimenti ricadiamo sul cittadino che subisce il prezzo di questa novità”.

In parole povere, è assolutamente inammissibile inserire come voce di spesa un sovraprezzo correlato all’emissione della fattura elettronica.

Fattura elettronica 2019: chi ne soffre di più

L’avvocato Santacroce si sofferma anche sui soggetti che ricevono maggiori complicazioni per la fattura elettronica. Non certo i piccoli (dei minimi e forfettari) che ne sono esenti. Tuttavia “l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione una serie di servizi importanti che possono migliorare la vita ai cittadini e ai professionisti. Ovviamente, più andiamo su una struttura organizzata e più questa deve vedere la fattura come un elemento del suo intero ciclo”.

Per questo motivo il concetto di dematerializzazione porta sì un costo e un’innovazione, ma anche “delle opportunità straordinarie”. Da qui la conclusione che “nell’introduzione dell’obbligo di fattura elettronica non ci rimette nessuno”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →