02/05/2019

PS5: data uscita, retrocompatibilità e caratteristiche della Playstation

autore: Daniele Sforza
PS5 data uscita
PS5: data uscita, retrocompatibilità e caratteristiche della Playstation

Quando esce la Playstation 5


Diverse voci parlano di un’uscita imminente della PS5, come tentativo di compensare un periodo non propriamente felice per il prodotto videoludico di Sony sotto l’aspetto delle vendite. Tuttavia le ultime indiscrezioni proveniente da alcuni analisti hanno tentato di riequilibrare un po’ le cose, spostando la data di uscita a quella originariamente prevista. Ma andiamo a vedere quali sono gli ultimi rumors sulle caratteristiche e sulla di uscita della PlayStation 5.

PS5: data di uscita, le ultimissime

Nessuna uscita imminente per la PlayStation 5. Stando a quanto riportato da alcuni analisti (Yasuo Imanaka di Rakuten Securities e Lewis Ward di IDC) la nuova PlayStation uscirà tra aprile 2021 e marzo 2022. Viste le recenti voci discordanti è possibile comunque che l’uscita sia prevista comunque prima del 2022, forse entro la fine del 2021 oppure nell’autunno dello stesso anno. L’obiettivo è quello di lanciare sul mercato un prodotto funzionale e completo e bypassare la fase di rodaggio iniziale, come già avvenuto per la PlayStation 4, che uscì con pochi giochi disponibili e con alcuni difetti poi prontamente corretti.

Per avere notizie certe sulla data di lancio sul mercato bisognerà quindi attendere nuovi aggiornamenti che confermino o smentiscano le ultime ipotesi.

PS5: caratteristiche tecniche, le ultime notizie

Ovviamente sulla PlayStation 5 ci si chiede non solo quando esce, ma anche come sarà fatta. I più recenti rumors sulle specifiche tecniche parlano di un RAM decisamente potenziata rispetto alla PS4 Pro (si parla di 16-24 GB GDDR6) e di un processore grafico impreziosito dalla collaborazione tra Sony e AMD.

Certamente l’indiscrezione più suggestiva sulla nuova console targata Sony risponde al nome di retrocompatibilità. Una caratteristica di cui si era parlato anche tempo fa, prima dell’uscita della PlayStation 4, ma che poi nella realtà non trovò fondamento. La retrocompatibilità, in breve, permetterebbe agli utenti di far girare anche i vecchi giochi (PS4) sulla nuova console con relativi miglioramenti visivi. Per quanto riguarda i vecchi giochi PS2 e PS3 ci sarà invece la possibilità di giocare in streaming su PlayStation Now previo abbonamento al servizio. Tra le indiscrezioni (da prendere con molta cautela) gira anche voce che sarà possibile inserire i dischi originali delle vecchie console sulla PS5, ma su questo è meglio attendere un po’ prima di prendere seriamente in considerazione la cosa.

Last but not least, la realtà virtuale. I visori VR economici non sembrano aver avuto molta fortuna, mentre a livello di gaming è ancora difficile stilare un’analisi completa e corretta sul relativo successo (per le nuove tecnologie è meglio aspettare un po’ di tempo). I risultati iniziali sono comunque interessanti: lo scorso agosto Sony comunicò di aver venduto 3 milioni di PS VR e 21 milioni di videogames compatibili con la realtà virtuale. Quest’ultima sarà una componente fondamentale sulla PS5? Di certo Sony non la sottovaluterà, ma non è ancora noto se sarà implementata la realtà virtuale nella console o se questa sarà disponibile solo su una PS VR 2.

Certo è che se retrocompatibilità e realtà virtuale sono interne alla nuova console, Sony fa bene a far crescere l’attesa per il lancio definitivo della PS5.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →