02/05/2019

Patrimoniale conto corrente e immobili in arrivo? La conseguenze

autore: Giuseppe Spadaro
Patrimoniale conto corrente e immobili in arrivo La conseguenze
Patrimoniale conto corrente e immobili in arrivo? La conseguenze

Cause patrimoniale sul conto corrente


La difficile congiuntura economica fa ciclicamente tornare la paura del rischio di una patrimoniale. Lo spettro ricorrente fa tornare in mente il prelievo forzoso operato sui conti corrente nel 1992 dall’allora governo in carica guidato da Giuliano Amato. Nella occasione gli italiani si videro, nottetempo, prelevare forzosamente il 6 per mille del deposito del proprio conto corrente.

Patrimoniale conto corrente, rassicurazioni del Governo

Per evitare inutili allarmismi è opportuno subito evidenziare che da più parti tutti gli esponenti dell’esecutivo in carica hanno sempre smentito tale possibilità. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è tornato a parlarne proprio pochi giorni fa.

Intervistato dal quotidiano Il Sole 24 Ore ha ribadito che non c’è nessuna ipotesi di manovra correttiva in piedi. E allo stesso tempo che non è all’orizzonte la patrimoniale. Così come – stando alle parole di Conte – si può escludere la variazione dell’imposta di successione. E infine la cancellazione degli 80 euro introdotti dal governo Renzi. Parole chiare che dovrebbero rassicurare gli italiani.

Patrimoniale conto corrente, opposizioni all’attacco

Non la pensano allo stesso modo le opposizioni. Infatti va all’attacco proprio sul tema patrimoniale un deputato di Forza Italia. Per Sestino Giacomoni, vicepresidente della Commissione Finanze alla Camera, il rischio patrimoniale è tutt’altro che scongiurato.

“Sarebbe bene – scrive Giacomoni di Forza Italia – che ci spiegassero anche perché in Aula hanno votato contro un ordine del giorno di Forza Italia, che impegnava formalmente il governo ad escludere l’introduzione di una patrimoniale. Vuol dire che già sono al lavoro per applicarla subito dopo le europee e magari arriverà anche un bel prelievo dai conti corrente sopra i 5000 euro”.

Patrimoniale conto corrente, perché torna frequentemente come argomento?

Senza poter sapere con certezza cosa succederà in futuro proviamo a spiegare come mai l’argomento torna frequentemente nel dibattito pubblico. Anche Monti, mesi fa, è stato intervistato sull’argomento.

Tornato alle motivazioni, certamente è da ricercare nel fatto che a fronte di un alto debito pubblico gli italiani sono grandi risparmiatori.

Nel corso della puntata dl 26 febbraio 2019 del programma Di Martedì trasmesso su La7 è andato in onda un servizio sull’argomento. Il giornalista Andrea Scazzola ha intervistato Guido Gennaccari di Trading Room Roma. E nello stesso servizio è stato ricordata l’entità dei risparmi degli italiani: ben 4400 miliardi di euro solo di ricchezza finanziaria di cui una parte ferma sui conti correnti o in investimenti a breve termine. Facile capire, alla luce di questi numeri, perché torna spesso l’idea di una patrimoniale. Tutti comunque sperano che possa restare solo un brutto sogno.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →