Frosinone-Torino: probabili formazioni, quote, diretta tv e streaming

Pubblicato il 10 Marzo 2019 alle 07:50 Autore: Mattia Cuttica

Domenica 10 Marzo 2019, Serie A. Frosinone-Torino ore 15. Come arrivano le squadre, le probabili formazioni, quote e dove vederla in diretta streaming o tv.

Frosinone-Torino probabili formazioni, quote, diretta tv e streaming

Frosinone-Torino: probabili formazioni, quote e diretta streaming o tv

Domenica 10 Marzo 2019 alle ore 15.00, la 27a giornata di Serie A 2018/19 ha in programma la partita tra Frosinone e Torino al Benito Stirpe di Frosinone.

Frosinone-Torino: come arrivano i padroni di casa

I ciociari sono l’unica squadra a non aver ancora gioito davanti al proprio pubblico. Nessuna vittoria finora nella tana dello Stirpe ed il Torino non è certamente il cliente più facile per sfatare questo tabù. Il Frosinone non riesce ad abbandonare la penultima posizione (con 17 punti) e lo spettro della retrocessione si fa sempre più grande giornata dopo giornata. Archiviate le due sconfitte consecutive contro la Juventus (3-0) e contro la Roma (3-2 all’ultimo minuto), i ragazzi di Marco Baroni hanno portato via un pareggio prezioso dal Marassi di Genova contro il Genoa (0-0). Punto che ha permesso ai gialloblu di accorciare sul Bologna, ora distante una lunghezza. Nonostante l’inferiorità numerica per buona parte della gara (Cassata espulso al 34esimo del primo tempo), il Frosinone ha costruito più possibilità per il colpaccio, senza mai capitalizzarle.

Frosinone-Torino: come arrivano i granata

Il Torino sta attraversando un momento magico. Un 2019 fin qui memorabile per la squadra granata ed i complimenti del presidente Cairo non tardano ad arrivare. Un netto successo Domenica scorsa: 3-0 al Chievo ultimo classificato che però sembrava reggere gli assalti dei torinesi, passati nel finale grazie al gol ritrovato di Belotti e grazie alle prodezze di Rincon e Zaza. Tre vittorie nelle ultime quattro partite, Toro in piena corsa per l’Europa; in settima posizione si lascia alle spalle concorrenti come Sampdoria e Fiorentina e rimane unito ad Atalanta e Lazio a quota 41 punti. I biancocelesti però hanno una partita da recuperare.

La difesa blindata, dopo aver eguagliato il Torino allenato da Gigi Radice (stagione 1984/1985), è a soli 133 minuti dal record storico della stagione 1945/1946 quella degli uomini del Grande Torino. Salvatore Sirigu, ad oggi, è il secondo portiere per imbattibilità mantenuta superando Castellini fermo a 517 minuti. E’ il primo però da quando è stato istituito il girone unico.

Frosinone-Torino: le probabili formazioni

FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga; Salamon; Capuano; Paganini; Chibsah; Viviani; Gori; Molinaro; Ciano; Pinamonti.

Allenatore: Baroni

TORINO (3-4-1-2): Sirigu; Izzo; Nkoulou; Moretti; De Silvestri; Baselli; Rincon; Ansaldi; Iago Falqué; Zaza; Belotti.

Allenatore: Mazzarri

Frosinone-Torino: le quote del match

La partita d’andata tra le due squadre si era conclusa a favore del Torino per 3 a 2, decisa da Berenguer al 71esimo minuto. Match ricco di gol e di rimonte. Domenica 10 Marzo il Frosinone proverà a rifarsi nonostante i bookmakers diano nettamente in vantaggio il Torino (dato ad 1.85 contro 4.50 dei ciociari), mentre il pareggio è quotato a 3.40.

Frosinone-Torino: diretta Tv e streaming, dove vederla

Domenica 10 Marzo 2019, alle ore 15.00, l’incontro sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva in tv su Sky Sport ed in streaming sulla piattaforma di Sky Go (riservata agli abbonati Sky) e Now TV.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Mattia Cuttica

Mattia Cuttica nasce a Sanremo il 07/04/1997. Dopo aver conseguito il diploma di Liceo Scientifico decide di proseguire gli studi fuori città, a Pavia. Sceglie di frequentare la facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Si appassiona allo sport fin da bambino, con particolare attenzione al calcio che segue abitualmente.
    Tutti gli articoli di Mattia Cuttica →