La prima conferenza stampa di Ranieri: “Abbiamo bisogno dei tifosi”

Pubblicato il 10 Marzo 2019 alle 15:22 Autore: Lorenzo Annis

La prima conferenza stampa di Ranieri: “Abbiamo bisogno dei tifosi”. Vigilia di Roma-Empoli, che si disputerà domani alle ore 20:30. E per il neo…

La prima conferenza stampa di Ranieri Abbiamo bisogno dei tifosi
La prima conferenza stampa di Ranieri: “Abbiamo bisogno dei tifosi”

Vigilia di Roma-Empoli, che si disputerà domani alle ore 20:30. E per il neo allenatore giallorosso Claudio Ranieri c’è stato il primo incontro con i giornalisti durante la consueta conferenza stampa pre match.

Ho accettato solo perché è la Roma, l’ho fatto per amore e non per soldi“. Questa la risposta a chi gli chiede come mai abbia accettato un ruolo da traghettatore.

Sul momento della squadra, ha le idee chiare: “Vogliamo vedere la squadra arare il campo, sprizzare rabbia e determinazione“. Questa dev’essere la Roma di Ranieri per le prossime dodici partite, meta l’importantissima qualificazione alla prossima Champions League.

Il tecnico romano conta sui tifosi per uscire da questo periodo storto: “Ai tifosi chiedo di starci vicino, abbiamo bisogno di voi“.

LEGGI ANCHE: Il rendimento di Siviglia un lontano ricordo: Monchi saluta la Roma. Il focus

Ranieri in conferenza stampa: “Rientrare velocemente in difesa, Schick fortissimo”

Uno dei problemi di questa Roma è sicuramente la difesa ballerina, nonostante non ci siano grossi problemi offensivi. Su questo, Ranieri dice: “Sono stati fatti 49 gol. Vuoi o non vuoi, questa squadra segna. In difesa bisogna essere propensi a rientrare più velocemente. Ho dato un’occhiata, quando potevo spesso ho seguito la squadra e spesso i gol presi sono arrivati da palloni persi in impostazione. Bisogna stare attenti su questo: se ti fanno gol sulla palla che perdi, chi ha subito ciò si sente colpevole.“.

Ci sono sempre diversi dubbi sulla posizione in campo di alcuni interpreti: “So che i vostri rebus sono su dove devono giocare Zaniolo, Schick e Dzeko. Pure io so che Zaniolo deve giocare centrale perché è il suo ruolo, ma dipende perché se centralmente ho tre Zaniolo devo vedere chi tra questi deve giocare aperto. Magari tolgo il 20% a questo giocatore, e all’altro lo tengo al 100. Il dubbio però lo scioglierò parlando con loro e capire chi sull’esterno mi può dare di più. Schick e Dzeko per me devono giocare assieme“.

E proprio di Patrick Schick, Ranieri ha grossa stima: “Schick è fortissimo. Sono sicuro che nel momento in cui si sbloccherà, i tifosi lo ameranno“.

Infine, qualche parola Ranieri l’ha spesa anche per il suo predecessore, Eusebio Di Francesco: “Non ho sentito Di Francesco e mi dispiace per lui. Ho fatto il tifo per lui in passato e ora. È un grande allenatore“.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Lorenzo Annis

Nato il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive.
    Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →