Assunzioni Atac 2019: requisiti, numero prove e cosa studiare

Pubblicato il 13 Marzo 2019 alle 12:12 Autore: Daniele Sforza

Assunzioni Atac previste nel 2019 con il reclutamento di 200 autisti con contratto a tempo determinato entro la fine dell’anno.

Assunzioni Atac 2019
Assunzioni Atac 2019: requisiti, numero prove e cosa studiare

Venerdì 8 marzo 2019 è scaduto il tempo per presentare le domande di partecipazione al concorso Atac finalizzato al reclutamento di un importante numero autisti. Si prevede entro la fine dell’anno l’assunzione con contratto a tempo determinato di oltre 200 autisti nel piano di assunzioni Atac. La campagna di reclutamento fa parte delle previsioni del piano industriale finalizzato alla formazione di un bacino di operatori di esercizio al quale attingere in maniera graduale allo scopo di supportare l’aumento di produzione.

Assunzioni Atac 2019: domande presentate

In tutto sono pervenute 3.853 candidature, che l’agenzia di risorse umana incaricata dall’Atac analizzerà e selezionerà attentamente. Quindi, non sarà direttamente l’Atac a selezionare il personale, ma un’agenzia terza specializzata nella selezione del personale.

Assunzioni Atac 2019: le prove del concorso

Verso la fine del mese di marzo i candidati saranno tenuti a svolgere i test psico-attitudinali. I risultati derivanti da queste prove determineranno la graduatoria finale che sarà pubblicata sul sito dell’Atac. I prescelti saranno poi chiamati ad affrontare un altro test pratico, improntato sulla guida di un mezzo Atac. Il superamento di quest’ultima prova sarà fondamentale per restare in graduatoria. Infatti, chi non supererà la prova sarà espulso dalla stessa. Infine, prima dell’assunzione vera e propria, i candidati che avranno superato i test psico-attitudinali e la prova di guida dovranno sottoporsi a una visita medica di idoneità.

Assunzioni Atac 2019: il test psicoattitudinale

Si partirà quindi dal test psicoattitudinale. Come si legge nel bando, i candidati selezionati sosterranno un test somministrato da psicologi iscritti all’albo. Sul sito lavoro.generazionevincente.it (sezione Selezioni Atac) sarà pubblicato l’elenco dei nomi dei candidati convocati al test. I candidati risulteranno idonei se avranno ottenuto un punteggio pari o superiore a 60/100. In caso di parità di punteggio la precedenza sarà data a chi ha presentato la domanda di partecipazione prima. La graduatoria sarà pubblicata sul sito dell’Atac oltre che sul sito sopra riportato.

Assunzioni Atac 2019: il colloquio psicoattitudinale

Si passa così ai colloqui psicoattitudinali. Il test sarà affrontato dai primi 400 candidati in graduatoria. Il colloquio sarà svolto da psicologi della società Generazione Vincente S.p.A. Al suddetto colloquio i candidati dovranno presentare con i seguenti documenti:

  • Documento di identità;
  • Patente di guida categoria D e CQC persone;
  • Documentazione utile per la valutazione degli eventuali titoli preferenziali: certificato residenza, diploma di scuola secondaria superiore o titolo superiore, patente categoria E.

Nel bando si specifica che sarà ammessa una sola assenza al concorso. L’idoneità parte da un punteggio pari o superiore a 60/100. In base a questi sarà stilata la graduatoria finale di merito “che rimarrà valida per 1 anno a partire dalla data della sua pubblicazione e in relazione delle esigenze di servizio potrà essere utilizzata per sopperire a successive carenze/esigenze fermo restando il mantenimento dei requisiti di partecipazione”.

Assunzioni Atac 2019: la prova di guida

Si passa così alla prova pratica, ovvero alla prova di guida. Questa si svolgerà in un circuito appositamente predisposto. Come sopra, i nominativi dei candidati compariranno sul sito di Generazione Vincente, mentre i risultati di idoneità saranno pubblicati anche sul sito dell’Atac. La prova di guida è fondamentale per mantenersi in graduatoria e, in caso, sperare in una chiamata successiva. Il risultato di inidoneità determina infatti l’esclusione dalla graduatoria di merito.

Assunzioni Atac 2019: il contratto

Come scritto nel bando l’assunzione è prevista con contratto a tempo determinato di durata biennale e inquadramento nella figura professionale di operatore di esercizio par. 140 ex CCNL autoferrotranvieri con orario di lavoro 39 ore settimanali.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →