articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Charlie Whiting è morto a 66 anni. Malattia e causa della morte. Chi era

Charlie Whiting morto 66 anni
Charlie Whiting è morto a 66 anni. Malattia e causa della morte. Chi era

Chi era Charlie Whiting


A pochi giorni dalla prima gara che aprirà il Campionato mondiale 2019, la Formula 1 piange uno dei suoi principali protagonisti: il direttore di corsa Charlie Whiting, scomparso nella mattina di giovedì 14 marzo 2019 all’età di 66 anni. Il direttore di corsa britannico si trovava a Melbourne, dove domenica 17 marzo si correrà la gara inaugurale del campionato, il Gran Premio d’Australia.

Charlie Whiting è morto: aveva 66 anni

Stando alle prime notizie, Charlie Whiting sarebbe morto a causa di una embolia polmonare. La notizia è stata confermata anche dal presidente della FIA Jean Todt, che si è detto scioccato dalla scomparsa di uno dei volti più noti nel settore. “È con immensa tristezza che ho saputo della scomparsa improvvisa di Charlie. Conosco Charlie Whiting da molti anni ed è stato un grande direttore di gara, una figura centrale e inimitabile della Formula Una che ha incarnato l’etica e lo spirito di questo fantastico sport. La Formula 1 ha perso un amico fedele e un ambasciatore carismatico. Tutti i miei pensieri, quelli della FIA e dell’intera comunità degli sport motoristici vanno alla sua famiglia, agli amici e agli amanti della Formula 1”.

Charlie Whiting è morto: chi era

Formula 1 in lutto: come riporta Express, Charlie Whiting era molto popolare nel paddock di F1 e aveva uno stretto rapporto con molti piloti. In qualità di direttore di gara Whiting era il capo ufficiale delle gare nei weekend, controllava i cambiamenti nel regolamento e i requisiti di sicurezza.

Il Gran Premio d’Australia andrà avanti come programmato, ma è previsto un tributo alla figura di Whiting.

Charlie Whiting è morto: le reazioni

Oltre al presidente della FIA Jean Todt, anche i piloti hanno voluto esprimere il loro cordoglio nei confronti di Whiting.

Il pilota della Ferrari Sebastian Vettel ha passato il mercoledì con Whiting e si è dichiarato scioccato della sua scomparsa. “Ieri ho percorso sulla pista per il primo paio di curve insieme a lui”. Dalle parole di Vettel si evince inoltre la relazione stretta che Whiting aveva con i piloti. “Ci sono tutte queste regole e lui era una specie di uomo di mezzo, qualcuno a cui si poteva chiedere qualsiasi cosa in qualsiasi momento, era molto disponibile”. Infine ha porto le condoglianze alla sua famiglia. “I nostri pensieri sono con lui e con la sua famiglia in questa difficile circostanza”.

Lewis Hamilton ha pubblicato una foto su Instagram che lo ritrae assieme a Whiting. “Brutta notizia da Melbourne. Charlie Whiting se n’è andato qualche ora. Grazie di tutto, Charlie. Noi non ti dimenticheremo mai”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: domenica, 17 Marzo 2019