Sondaggi politici GPF: altro che Tav, la priorità per gli italiani è il taglio delle tasse

Pubblicato il 18 Marzo 2019 alle 09:39 Autore: Andrea Turco

Sondaggi politici. Zingaretti, Tav e governo sono i principali temi trattati nell’ultimo sondaggio GPF Inspiring Research per La Notizia

sondaggi politici gpf, job approval
Sondaggi politici GPF: altro che Tav, la priorità per gli italiani è il taglio delle tasse

Zingaretti, Tav e governo sono i principali temi trattati nell’ultimo sondaggio GPF Inspiring Research per La Notizia. Iniziamo dal neo segretario Pd che ieri durante l’assemblea nazionale dem ha presentato la sua squadra con Gentiloni presidente e Zanda tesoriere. Adesso si apre la partita delle alleanze in vista delle europee e chissà, anche di possibili elezioni anticipate. Ma chi vorrebbero come compagni di viaggio gli elettori Pd? Il 28,5% fa il tifo per Siamo Europei di Calenda mentre il 27,3% vorrebbe un’alleanza con +Europa. Meno calde sono le piste che portano ad un’intesa con Liberi e Uguali (11,4%) o ad un’alleanza programmatica con il M5S (6,8%). Dal palco dell’assemblea Pd, il neo segretario ha promesso un “nuovo Pd” e non è un caso che la prima uscita pubblica di Zingaretti sia stata ai cantieri della Tav. Una scelta salutata favorevolmente dal 41,2% degli italiani e dal 73,1% degli elettori Pd.

Sondaggi politici GPF: no ad una crisi di governo sulla Tav

Sulla Tav le divisioni interne alla maggioranza sono nette. Il rischio crisi è sempre dietro l’angolo. Ma di chi sarebbe la colpa in caso di rottura tra le parti? Il 27,1% indica Salvini come principale colpevole seguito da Di Maio con il 22,6%. Al momento però il redde rationem è stato spostato a dopo le elezioni europee. Secondo il 32,7% il rinvio ha rafforzato il governo giallo verde mentre per il 19,2% è il premier Conte il vero vincitore della disputa. Più di M5S e Lega. Una crisi di governo sulla Tav non sarebbe però stata capita dal 51,1% degli italiani. Anche per questo motivo i duellanti hanno deciso per ora di soprassedere.

D’altronde l’alta velocità Torino-Lione viene ritenuta urgente e prioritaria solo dal 7,8% degli intervistati. Agli italiani preme di più che il governo si occupi di riduzione delle tasse sul lavoro (25,2%), flat tax (16,3%), contrasto all’immigrazione clandestina (14,1%) e riduzione delle tasse alle imprese (12,6%).

A sorpresa il reddito di cittadinanza risulta essere il provvedimento migliore varato dal governo Conte secondo il 23,1% degli italiani. Segue il decreto sicurezza (22,6%) e quota 100 sulle pensioni (20,1%). Per quanto riguarda la classifica sul gradimento dell’operato dei principali leader politici italiani va segnalato il calo di un punto per Salvini ora al 54%. Prima di lui ci sono il premier Conte 57% e il capo dello Stato, Mattarella, al 65% (+1%).

sondaggi politici gpf, tasse

Sondaggi politici GPF: nota metodologica

Periodo di rilevazione: 11 marzo 2019. Audience: 802 interviste valide. Campione con estrazione casuale rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne articolato per sesso, età, professione, ampiezza centri, livello di istruzione e orientamento politico. Estensione geografica: Intero territorio nazionale italiano. Metodologia di rilevazione: CATI – CAMI – CAWI.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →