19/03/2019

Sondaggi politici Pew Research, solo per il 12% degli italiani gli immigrati rendono più forte il Paese

autore: Gianni Balduzzi
sondaggi politici
Sondaggi politici Pew Research, solo per il 12% degli italiani gli immigrati rendono più forte il Paese

Da Pew Research arrivano conferme sulle enormi differenze nell’attitudine verso l’immigrazione in Europa e in Occidente in generale.

Per più del 60% degli inglesi, degli svedesi, degli australiani e del canadesi l’immigrazione rende il proprio Paese più forte.

È esattamente il contrario per gli italiani, tra cui solo il 12% ha la stessa opinione. E tra cui, al contrario, il 54% pensa che gli immigrati siano un peso.

Si sale al 74% di valutazioni negative tra i greci e al 73% tra gli ungheresi, mentre si arriva o si supera il 60% in Russia, Sud Africa, Israele.

sondaggi politici

Rispetto al 2014 vi è stata una ulteriore diminuzione nel nostro Paesi di coloro che ritenevano l’immigrazione un arricchimento. Dal 19% si è andati al 12%. Nel caso della Grecia sono diminuiti di 9 punti. In quello della Germania del 7%, come in Italia

Sono invece aumentati dell’11% in Francia, del 10% nel Regno Unito e del 9% in Spagna. E già si partiva da percentuale alte.

In sostanza è aumentato il divario tra le opinioni pubbliche dei Paesi su questo argomento.

sondaggi politici

Sondaggi politici Pew Research, secondo gli italiani gli immigrati accrescono il pericolo di terrorismo

Gli italiani sono anche coloro che più di altri pensano che un maggiore afflusso di immigrati accresca il pericolo di terrorismo. Ne è convinto il 60% dei nostri connazionali, contro il 16% che ritiene il contrario. Sulla stessa lunghezza d’onda ungheresi, russi, greci, polacchi. Inglesi, spagnoli, americani, francesi, giapponesi, canadesi messicani e sudafricani in maggioranza invece pensano che non ci sia una correlazione tra i due fenomeni.

sondaggi politici

Probabilmente tra i motivi di tale convincimento da parte degli italiani vi è anche l’impressione che gli stranieri non vogliano integrarsi. La pensa in questo modo il 61% dei nostri connazionali. Contro per esempio solo il 18% dei giapponesi

sondaggi politici

Siamo anche tra quelli che pensano che vi sia una differenza tra stranieri e italiani quanto a propensione alla criminalità. Solo il 27% ritiene che gli immigrati non siano da accusare più di altri gruppi. Al contrario per esempio dei canadesi, degli americani, dei francesi o degli inglesi che in maggioranza non credono siano da biasimare più degli autoctoni.

sondaggi politici

Il fatto particolare è che anche chi si dice di sinistra in Italia in generale vede gli immigrati in modo meno favorevole rispetto agli abitanti degli altri Paesi, persino di coloro che si definiscono di destra. Solo il 30% di chi è a sinistra pensano che rafforzino l’Italia. È anche meno del 44% dei tedeschi di destra che la pensano allo stesso modo, o del 52% degli inglesi conservatori, o del 50% degli spagnoli sempre di destra e con la stessa idea.

Più che destra o sinistra su questi temi c’entra molto il contesto da cui si proviene, a quanto pare.

sondaggi politici

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →