articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Busta paga aprile 2019: aumento stipendio sul cedolino, tabella e cifre

Busta paga aprile 2019 aumento stipendio sul cedolino, tabella e cifre ok
Busta paga aprile 2019: aumento stipendio sul cedolino, tabella e cifre

Aumento stipendio di aprile 2019


Novità per i lavoratori del mondo della scuola sempre in attesa del rinnovo contrattuale. L’aumento di cui di parleremo a breve ha proprio a che fare con l’assenza del nuovo contratto. E comunque ciò che interessa collaboratori scolastici e docenti da aprile è un aumento di pochi euro.

Busta paga aprile 2019, indennità di vacanza contrattuale

Di cosa si tratta? L’aumento è relativo alla indennità di vacanza contrattuale. Lo stesso prevede che al 4° mese dell’anno successivo rispetto a quello che ha visto scadere il contratto collettivo nazionale del lavoro e in assenza del nuovo contratto viene riconosciuto un anticipo dei benefici.

La normativa prevede che gli stessi benefici vengano resi stabili nel momento in cui verrà stipulato il nuovo contratto (ex articolo 47-bis del D.lgs. 165/01).

Busta paga aprile 2019, percentuali e cifre dell’aumento

L’importo riconosciuto equivale a:

  • 0,42 per cento dal 1° aprile 2019 al 30 giugno 2019;
  • 0,7 per cento a decorrere dal 1° luglio 2019.

Proprio in concomitanza con l’inizio di aprile scattano dunque gli aumenti. Secondo i siti specializzati gli aumenti si tradurranno in pochi euro. Più precisamente si dovrebbe trattare di poco meno di 4 euro per i collaboratori scolastici e poco meno di 5 euro netti per i docenti.

Il calcolo rappresenta dunque l’adeguamento dell’indennità di vacanza contrattuale al tasso di inflazione programmato.

Il prossimo aumento è previsto a luglio. Anche se, ancora una volta, si tratterà di uno scatto di pochi euro.

Busta paga aprile 2019, in attesa di rinnovo contrattuale e nuovo concorso

Il tutto chiaramente in attesa che si sblocchi la situazione relativa al rinnovo contrattuale. Come sempre in questi casi c’è da fare i conti con le esigue disponibilità dei bilanci statali a fronte di una categoria che si sente fortemente penalizzata per il trattamento economico che riceve dal proprio datore di lavoro. Cioè dallo Stato.

Altra annosa tematica relativa al mondo della scuola è quella delle nuove assunzioni. Da tempo si rincorrono voci di un maxi-concorso che dovrebbe dare ai tantissimi aspiranti professori la possibilità di conseguire e realizzare la propria volontà professionale.

Infine per quanto riguarda il concorso per dirigenti scolastici la procedura prevede come prossimo step la fase orale per i candidati che hanno superato le prove scritte. Ecco l’elenco degli ammessi.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 17 Aprile 2019