Gabriel Batistuta: moglie, figli ed età. Cosa fa oggi l’ex bomber della Roma

Pubblicato il 6 Aprile 2019 alle 17:00 Autore: Guglielmo Sano

Gabriel Batistuta i piedi li sa usare, a quanto apre, non solo per segnare caterve di gol; l’ex centravanti parteciperà a Ballando con le Stelle

Gabriel Batistuta: moglie, figli ed età. Cosa fa oggi l’ex bomber della Roma
Gabriel Batistuta: moglie, figli ed età. Cosa fa oggi l’ex bomber della Roma

Una cosa è certa, Gabriel Omar Batistuta i piedi li sa usare, a quanto pare, non solo per segnare caterve di gol; l’ex centravanti di Fiorentina e Roma, infatti, insieme alla moglie Irina, parteciperà alla seconda puntata di questa edizione di Ballando con le Stelle che andrà in onda nella serata di oggi sabato 6 aprile 2019.

Gabriel Batistuta: il legame con Firenze

Il “Re Leone” una settimana fa ha festeggiato i suoi 50 anni nella Firenze ha cui ha regalato tante e storiche emozioni. In ritardo di circa due mesi rispetto alla data ufficiale – è nato l’1 febbraio 1969 – ha dato appuntamento ai tifosi della Viola che si sono presentati in massa, erano almeno 5mila, in Piazza della Signoria. Presenti anche i genitori e la sorella Elisa, la moglie Irina e i 4 figli del goleador. Non sono voluti mancare alla festa anche l’allenatore e il capitano dell’attuale Fiorentina Pioli e Pezzella.

Batigol ha militato nella Fiorentina dal 1991 al 2000; quasi un decennio scandito da oltre 200 gol in più di 300 partite ufficiali. Due grandi i rimpianti del bomber: non aver mai vinto un mondiale con la sua Argentina e uno scudetto con i gigliati. Anche se poi uno scudetto è comunque arrivato. “Se avessi conquistato il titolo a Firenze non me ne sarei mai andato. Ma volevo vincere uno scudetto e ho accettato la sfida della Roma. Dimostrando a me stesso che potevo essere importante anche in un club che aveva tanti grandi giocatori” ha ricordato il passaggio ai giallorossi Batistuta in una recente intervista.

Gigi Radice è morto dopo una malattia: le cause della morte

Gabriel Batistuta: uno scudetto con la Roma

Nel 2000 il titolo era andato alla Lazio; la Roma decise di puntare a strappare lo scudetto agli acerrimi rivali con una campagna acquisti estiva di spessore. Emerson, Samuel e Zebina arrivarono a Trigoria insieme a Batistuta per cui il compianto Franco Sensi sborsò 70 miliardi di vecchie lire.

La Roma vinse il campionato anche grazie ai 20 gol del cannoniere che proprio nella Capitale venne soprannominato “Re Leone”. Dopo una sfortunata parentesi all’Inter, Batistuta ha appeso le scarpette al chiodo nel 2005 appena dopo una breve esperienza in Qatar all’Al-Arabi. Nel frattempo aveva disputato 3 mondiali e vinto due Coppa America con la selezione bianco azzurra.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →