16/04/2019

Sondaggi politici Noto: Elezioni Europee, queste sconosciute

autore: Andrea Turco
sondaggi politici, Voto domiciliare 2019 elezioni europee, come votare da casa
Sondaggi politici Noto: Elezioni Europee, queste sconosciute

Europee queste sconosciute. Tutti ne parlano, tutti le aspettano ma in pochi ne conoscono realmente i contorni e le specifiche. A cominciare dalla data del voto. Solo il 38% degli italiani sa che si voterà il 26 maggio. Il 15% ritiene che si andrà alle urne a breve senza specificare quando mentre il 47% ammette di non conoscere la data del voto. A rilevare l’ignoranza italica su un appuntamento elettorale che i giornali dipingono come dirimente per le sorti del governo giallo verde è un sondaggio dell’istituto Noto per QN.

Sondaggi politici Noto: Elezioni europee, quando si vota?

La rilevazione fotografa la scarsa conoscenza della maggior parte dei cittadini sul tema europee. Ad esempio, il 58% pensa che a fine maggio andranno al voto tra le 15 e le 20 nazioni europee, il 16% tra le 25 e 30. Va detto, a difesa degli intervistati, che quest’anno il quadro è più confuso a causa della Brexit. La Gran Bretagna, infatti, dovrebbe partecipare alle votazioni e quindi i Paesi interessati dal voto sono 28 e non 27 come previsto all’inizio. Numeri a parte, il 57% degli intervistati è consapevole che il risultato della consultazione potrà influenzare il futuro della nostra economia. E questo indipendentemente da chi vincerà la competizione. Quel che è certo, è che con l’avvicinarsi del voto, gli screzi tra Lega e Movimento 5 Stelle aumenteranno a dismisura. Su questo i cittadini sembrano averci già fatto il callo. Il 54%, infatti, è sicuro che il conflitto tra le due forze che compongono il governo giallo verde crescerà man mano che ci si avvicina alla data delle urne.

Sondaggi politici Noto: Elezioni europee, affluenza bassa

A determinare la vittoria di una delle parti in gioco sarà anche l’affluenza che Noto sonda intorno al 49%, ben più bassa rispetto a quella delle precedenti elezioni europee (57%). Si tratta però di una percentuale destinata a crescere con il tempo. Ad ingolosire i dirigenti dei partiti è però un altro dato: il 38% di quelli che pensano di recarsi alle urne è ancora indeciso su chi votare. Su quel pasto si accapiglieranno le forze politiche in campo, pronte a battagliare pur di prenderne un pezzo. Si annunciano fuochi d’artificio.

Sondaggi politici Noto: nota metodologica

In attesa di diffusione.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →