articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Alessandra Todde: chi è la capolista M5S alle elezioni europee 2019 e programma

Alessandra Todde: chi è la capolista M5S alle elezioni europee 2019 e programma
Alessandra Todde: chi è la capolista M5S alle elezioni europee 2019 e programma

Guiderà la lista nella circoscrizione Isole per il Movimento Cinque Stelle Alessandra Todde, amministratore delegato uscente di Olidata.

Fa parte della squadra di cinque donne selezionate dal vicepremier Luigi Di Maio per capitanare le liste dei candidati pentastellati alle prossime elezioni europee.

Alessandra Todde: dall’informatica alla politica

Sarda, 49 anni, la capolista del Movimento Cinque Stelle per Sicilia e Sardegna ha alle spalle una carriera di successo nel mondo del digitale.

Ha due lauree, una in informatica, l’altra in ingegneria, e ha vissuto per 11 anni negli Stati Uniti dove si è occupata di energia ed evoluzione digitale. È tornata nella sua Regione di origine quando l’Olidata, società leader del settore informatico, le ha proposto un ruolo di primo piano nel progetto di risanamento dell’azienda.

Così è entrata a far parte prima del Cda e poi è stata nominata amministratore delegato, ruolo che ha lasciato il 17 aprile scorso per dedicarsi alla corsa per Bruxelles insieme al Movimento Cinque Stelle. Continua a far parte del Consiglio di amministrazione della società che, ha detto, lascerà in caso di elezione.

Alessandra Todde: “Sardegna e Sicilia come una California europea”

Mi sono candidata per restituire qualcosa alla società“. Così, la capolista nelle Isole per M5S spiega la sua scelta di correre per un seggio a Bruxelles.

In un video pubblicato sulla sua pagina Facebook, chiarisce come, grazie ai fondi europei, la tecnologia possa essere la grande sfida per gli artigiani e i piccoli imprenditori italiani.

“Credo che con il giusto investimento tecnologico, valorizzando le nostre Università, la qualità della vita e il potenziale umano, possiamo trasformare la Sardegna e la Sicilia nella California europea“. Da candidata per la sua isola, poi, ha dedicato un particolare riferimento alla questione dei pastori sardi contro le regole europee che “mortificano i territori”.

“Ho supportato una start-up e ho immaginato una soluzione che prevede la trasformazione diretta del latte attraverso mini caseifici e che fornisce l’assistenza di una squadra di specialisti di mercato internazionale. In questo modo i pastori hanno potuto vendere all’estero i loro prodotti senza intermediari e a un prezzo vantaggioso”

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 25 Aprile 2019