26/04/2019

13 Hours, The Secret Soldiers Of Benghazi: trama e cast del film su Italia 1

autore: Francesco Somma
13 Hours: The Secret Soldiers Of Benghazi: trama e cast del film su Italia 1
13 Hours, The Secret Soldiers Of Benghazi: trama e cast del film su Italia 1

Mitchell Zuckoff ha dato il là alla narrazione dei fatti dell’11 settembre 2012. Undici anni dopo il 2001, gli States hanno vissuto un altro drammatico giorno, seppur meno devastante dell’attentato alle torri gemelle. 13 Hours: The Secret Soldiers of Benghazi è ispirato ad una storia vera ed è stato diretto dal mago degli action movie, Micheal Bay. Ecco come andarono i fatti nel 2012, qual è la trama del film e il cast. 

13 Hours, The Secret Soldiers Of Benghazi: cast e parere della critica

La pellicola è stata distribuita ufficialmente nelle sale il 15 gennaio 2016 mentre il trailer è stato diffuso il 28 luglio del 2015. Il film è stato valutato positivamente dalla maggior parte dei siti di recensioni. MyMovies ha attribuito alla pellicola 3,00 su 5 mentre per IMDb è da 7,3 su 10. A concludere la nostra griglia di valutazione è Comingsoon.it che si trova sostanzialmente d’accordo con gli altri colleghi e giudica il film con un punteggio di 4,1 su 5. Il cast è ben bilanciato, muscoloso, maggiormente proiettato verso un film dinamico e con una buona dose di effetti speciali. Troviamo infatti: John Krasinski, Freddie Stroma, Toby Stephens, Pablo Schreiber e David Denman. In Italia il film ha incassato solo 136mila euro, non è stato un crack vero e proprio al Box Office, nonostante ciò è arrivata comunque la candidatura agli Oscar per il miglior sonoro.

Alberto Angela: figli e moglie, chi sono i familiari e la carriera

13 Hours, The Secret Soldiers Of Benghazi: la storia vera e la trama del film

L’11 settembre del 2012 un avamposto diplomatico americano in Libia viene preso d’assalto, successivamente, una dépendance segreta della CIA viene scoperta e attaccata. Nel corso di questo scontro perderanno la vita diverse persone tra cui l’ambasciatore americano John Christopher Stevens. Il film non si pone la pretesa di argomentare se è giusto o sbagliato che gli States recitino il ruolo egemonico a livello militare che tutt’oggi hanno né tantomeno si pone come obiettivo quello di spiegare la complessa situazione libica. È piuttosto una narrazione dei fatti attraverso gli occhi dei soldati, che, pur essendo tornati in patria, pur essendosi reintegrati nella società civile, non riescono a far a meno del fronte di guerra, rispondendo alla chiamata del dovere. Jack Silva oltretutto ha bisogno di denaro, per questo accetta la missione dei GRS, le guardie di sicurezza che collaborano con la CIA. A Bengasi però, sembra esserci una vera e propria guerra civile e nell’ultimo giorno della sua missione, arriverà proprio l’attacco dell’11 settembre.

Francesco Somma

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Francesco Somma

Studente di scienze politiche delle relazioni internazionali. La politica come strumento per realizzare il bene comune e come occasione di incontro di diversi pensieri. Prima di informare bisogna conoscere, essere giornalisti per me significa studiare continuamente per dare al pubblico e a noi stessi un servizio oggettivo, trasparente e gratificante.
Tutti gli articoli di Francesco Somma →