Pensioni ultima ora: minime a 1000 euro per tutti, Berlusconi rilancia

Pubblicato il 29 Aprile 2019 alle 16:58 Autore: Giuseppe Spadaro

Pensioni ultima ora: durante la campagna elettorale per le elezioni europee il fondatore di Forza Italia Berlusconi rilancia in materia previdenziale.

Pensioni ultima ora minime a 1000 euro per tutti, Berlusconi rilancia
Pensioni ultima ora: minime a 1000 euro per tutti, Berlusconi rilancia

Pensioni ultima ora: le misure approvate dal Governo, l’attività dell’esecutivo e le condizioni del Paese. Sono alcuni elementi ricorrenti di ogni campagna elettorale. Non sfugge a questa regola la campagna elettorale in corso per le elezioni europee.

Pensioni ultima ora, Berlusconi in campagna elettorale per le elezioni europee

Con l’intento di rilanciare Forza Italia su numeri più vicini ai fasti del passato, sta provando a riconquistare la scena Silvio Berlusconi. Il fondatore del movimento azzurro è candidato come capolista del suo partito in quattro delle cinque circoscrizioni in cui l’Italia è suddivisa e chiamata al voto. Proprio nel corso di uno degli ultimi interventi in materia previdenziale è tornato a lanciare una proposta già fatta alcuni anni fa.

Pensioni ultima ora, Berlusconi: pensioni minime a 1.000 euro

Cosa ha detto Berlusconi? Intanto è partito dal criticare fortemente l’azione del Governo. “La filosofia dei 5 stelle è quella della decrescita, pensano che non ci sia bisogno di aumentare la ricchezza ma di distribuirla in modo diverso, è un governo di incapaci”.

Poi ha proseguito il suo intervento a Mattino 5 e ha aggiunto: “Bisogna far crescere l’economia aiutando le imprese, cosa che questo governo ha dimenticato di fare. Nel nostro programma ci siamo impegnati a detassare per 6 anni le aziende che assumono i giovani”.

Ecco l’affondo: sulle misure bandiera del governo giallo-verde: “Il reddito di cittadinanza è una bufala, meglio aumentare le pensioni minime a 1000 euro, e darle anche alle mamme-casalinghe”.

LO SPECIALE SULLE PENSIONI A QUESTO LINK

Pensioni ultima ora, Berlusconi: pensione alla nostre mamme

“Abbiamo proposto, indicando le risorse necessarie, di dare la pensione a quelle persone – ha poi chiosato Berlusconi – che lavorano più di tutti, anche alla sera, il sabato, la domenica, durante le ferie estive e che non vengono mai pagate: le nostre mamme”.

Certamente le pensioni sono un argomento che altri esponenti politici toccheranno sino alla prossima data del voto. Infatti, come sappiamo, è una materia molto sentita che ha avuto anche un peso notevole in occasione delle ultime elezioni politiche quando soprattutto la Lega ha puntato molto sulla cancellazione della riforma Fornero. Tradottasi, almeno in parte, con con l’ok a Quota 100 diventata legge da alcuni mesi grazie all’impegno congiunto di M5S e Lega.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →