articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Sondaggi elettorali Tp-La7: “Europee, ultime 2 settimane decisive”

Sondaggi elettorali Termometro Politico-La7
Sondaggi elettorali Tp-La7: “Europee, ultime 2 settimane decisive”

Il fondatore di Termometro Politico Gianluca Borrelli è stato ospite dell’ultima puntata di Coffee Break su La7, in onda martedì 30 aprile 2019, condotta da Andrea Pancani. Tra i temi trattati il caso Siri, la Festa del Lavoro, le tensioni tra Lega e M5S, i possibili contatti tra PD e 5 Stelle e gli ultimi sondaggi politici in vista delle elezioni europee. Presenti in studio anche Gateano Pedullà (direttore di La Notizia), Marco Bentivogli (segretario generale FIM CISL), Monica Frassoni (Partito Verde Europeo) e Ignazio Corrao (eurodeputato M5S).

Tensioni Lega-M5S: a chi giovano?

Borrelli è stato subito interpellato su un tema di stretta attualità. Con le elezioni europee in avvicinamento, questo duello costante tra Lega e M5S rischia di stancare i due elettorati di riferimento? Stando ai dati raccolti fino a questo momento da Termometro Politico si sono rilevati solo dei movimenti marginali. “Finora ci sono dei piccoli spostamenti che però non generano grande preoccupazione. Si avranno più informazioni nelle ultime due settimane prima del voto. È in quel momento che di solito si rompe qualcosa e cambia l’umore di alcuni elettori. C’è una parte di indecisi che all’improvviso decide di andare in una direzione o nell’altra. Di solito è nelle ultime due settimane che succedono questi movimenti”.

Sondaggi elettorali: Delrio apre al M5S, cosa ne pensano gli elettori 5 Stelle?

Molto rumore hanno provocato le recenti affermazioni di Graziano Delrio rilasciate a La Stampa. Il capogruppo PD alla Camera, infatti, si è detto pronto a dialogare con il M5S su temi come salario minimo e conflitto d’interessi. Proprio quest’apertura nei confronti dei 5 Stelle è stato oggetto di un sondaggio di Termometro Politico. “Dopo le dichiarazioni di Delrio su salario minimo sareste più favorevoli a un’alleanza PD-M5S?”. Questa la domanda rivolta ai due elettorati di riferimento. Molto interessanti i risultati emersi. “Un po’ meno del 60% del campione di elettori M5S sondato è abbastanza ostile”, commenta Borrelli. Tuttavia “c’è una parte che inizia a pensare di aprire un dialogo, se c’è un patto chiaro (11%)”. Invece, “al 18% piacerebbe questa alleanza a prescindere, una percentuale non bassissima”.

Sondaggi elettorali PD M5S cosa pensano gli elettori 5 Stelle

Sondaggi elettorali: dialogo PD-M5S, cosa ne pensano gli elettori dem

Spostandoci invece sulle risposte date dall’elettorato PD, una parte sarebbe favorevole a un dialogo con il M5S (17%). Tuttavia “le persone non favorevoli in nessun caso sono di più (36%)”. L’impressione è che la base del PD sia molto più ostile nei confronti del M5S. “Soprattutto i renziani ricordano le offese dei 5 Stelle rivolte nei confronti del governo Renzi”. Borrelli precisa che questo è un sentiment attuale, puntualizzando però che “una leadership forte è in grado anche di far cambiare opinione ai suoi elettori”. Il problema è che “il Partito Democratico, proprio come struttura, sembra un partito tendenzialmente anarcoide, che non ama l’uomo solo al comando. Ed è proprio sotto questo aspetto che il leader deve essere convincente senza cercare di imporsi troppo”. Alla proposta di Delrio, comunque “c’è una resistenza: la dirigenza non se ne accorge, ma nella base c’è una buona fetta di elettori che afferma che non andrebbero mai con i 5 Stelle”.

Sondaggi elettorali PD M5S cosa pensano gli elettori PD

Sondaggi elettorali Termometro Politico: M5S recupera

Infine una piccola anticipazione sugli aggiornamenti al sondaggio di Termometro Politico sulle elezioni europee e le intenzioni di voto. Si conferma il podio con Lega, M5S e PD, con “il M5S che sembra aver ripreso un po’ di slancio negli ultimi giorni”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: martedì, 30 Aprile 2019