Dimissioni Armando Siri: Conte “decisione chiara, no a cuor leggero”

Pubblicato il 8 Maggio 2019 alle 16:20 Autore: Alessandro Faggiano

Dimissioni Armando Siri: Conte “decisione chiara, no a cuor leggero”. Sono state le ultime dichiarazione del premier, prima del decisivo CdM di oggi.

sondaggi politici, Dimissioni Armando Siri Conte, decisione chiara, no a cuor leggero
Dimissioni Armando Siri: Conte “decisione chiara, no a cuor leggero”

Continua la pletora di dichiarazioni attorno alla vicenda Siri, sottosegretario al ministero delle infrastrutture. Uno degli uomini forti della Lega, dopo aver ricevuto un avviso di garanzia, è stato sottoposto a forti pressioni sia mediatiche che politiche, ed è diventato suo malgrado il pomo della discordia all’interno dell’esecutivo. Di Maio da un lato e Salvini dall’altro non arretrano sulle proprie posizioni. Il ministro pentastellato chiede le dimissioni, mentre Salvini si rifà alla presunzione di innocenza e all’eccessivo potere che si darebbe in mano alla magistratura.

Per Antonio Di Pietro, è necessario fare un passo indietro per il bene del paese

Tra le dichiarazioni in linea con il lato “giallo” del governo, c’è quella di Antonio Di Pietro. L’ex magistrato ha dichiarato, a Omnibus, che le dimissioni sono una responsabilità politica, indipendentemente dall’esito del processo. “Bisogna anteporre gli interessi del Paese a quelli personali”, ha sottolineato in più occasioni l’allora leader dell’IDV ed ex ministro del governo Prodi, il quale non evitò di ricordare che, proprio in quel periodo, fu “colpito” da un procedimento simile.

Giuseppe Conte su Siri: “non è stata una decisione presa a cuor leggero”

Il premier Giuseppe Conte ha preso una posizione chiara, risaltando la differenza tra responsabilità politica e procedimento giudiziario. Conte ha riaffermato che “la situazione è molto chiara. Il mio è stato un percorso molto articolato, molto lineare, trasparente e non è stata una decisione presa a cuor leggero. Vedrete che domani (8 maggio, ndr.) ci sarà un Consiglio dei Ministri che si svolgerà molto severamente.”

Conte revoca l’incarico a Armando Siri

Proprio nel consiglio decisivo, Giuseppe Conte ha revocato l’incarico da sottosegretario a Armando Siri. Si attendono, a breve, le dichiarazioni degli altri esponenti di governo. È stata, forse, la prima scelta di peso di Giuseppe Conte dalla presa dell’incarico come primo ministro.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Alessandro Faggiano

Caporedattore di Termometro Sportivo e Termometro Quotidiano. Analista politico e politologo. Laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Salerno e con un master in analisi politica conseguito presso l'Universidad Complutense de Madrid (UCM).
Tutti gli articoli di Alessandro Faggiano →