Giro d’Italia 2019, quarta tappa: percorso, altimetria e favoriti

Pubblicato il 13 Maggio 2019 alle 17:40 Autore: Lorenzo Annis

Giro d’Italia 2019, quarta tappa: percorso, altimetria e favoriti. La quarta tappa del Giro d’Italia 2019 vedrà il gruppo partire da…

Giro d'Italia 2019, quarta tappa: percorso, altimetria e favoriti
Giro d’Italia 2019, quarta tappa: percorso, altimetria e favoriti

La quarta tappa del Giro d’Italia vedrà il gruppo partire da Orbetello, in provincia di Grosseto e arrivare a Frascati, in provincia di Roma. Si corre martedì 14 maggio e il percorso sembra far presagire un finale con volata di gruppo. Andiamo a conoscere meglio il tracciato della sfida che si potrà seguire in diretta tv.

LEGGI ANCHE: Calendario ciclismo su strada 2019: gare UCI e data inizio Giro d’Italia, Tour e Vuelta

Il percorso della 4a tappa del Giro d’Italia 2019

Nessuna asperità da segnalare in questo percorso lungo ben 235 km – il terzo di fila oltre i 200 km – se non un GPM di 4a categoria presente dopo soli 33 km circa dal via, quest’ultimo posto come detto nella provincia grossetana. Per il resto è tutta pianura fino al 2° km dal traguardo finale, con gli ultimi chilometri dapprima in discesa e leggermente in salita dopo, con percentuali medie di pendenza del 4/5%. Si preannuncia dunque un finale per ruote veloci, con però gli sprinter rapidi anche in leggera salita favoriti rispetto agli altri colleghi di volata. Presenti due sprint intermedi lungo la tappa.

I favoriti della quarta tappa

I favoriti di giornata come detto saranno i velocisti adatti a finali in leggera saluti. Tra tutti citiamo Demare e Modolo.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Lorenzo Annis

Nato il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive.
    Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →