Lotteria degli scontrini: premi, regolamento e quando parte in Italia

Pubblicato il 13 Maggio 2019 alle 12:50 Autore: Daniele Sforza

Un gioco per contrastare l’evasione fiscale: in questo consiste la lotteria degli scontrini che partirà dal 1° gennaio 2020. Ecco i premi e il regolamento.

Lotteria degli scontrini: premi e regolamento
Lotteria degli scontrini: premi, regolamento e quando parte in Italia

Dal 1° gennaio 2020 entrerà in vigore un nuovo strumento di lotta all’evasione fiscale: un gioco a premi basato sugli scontrini. Sì, avete capito bene, e forse ne avete già sentito parlare in questi ultimi giorni. Si parla della lotteria degli scontrini: potranno partecipare tutti i cittadini che, ad acquisto effettuato, richiederanno, oltre allo scontrino, di inserire il codice fiscale nella ricevuta. Attese estrazioni mensili, con vincite fino a 10 mila euro, e annue, con vincite fino a 1 milione di euro.

Lotteria degli scontrini: un “gioco” contro l’evasione fiscale

In un Paese dove sono in molti a tentare la fortuna ogni giorno, incentivando un mercato, quello dei giochi a premi, con numeri piuttosto importanti, si cerca di andare verso le passioni degli italiani per mettere un freno all’evasione fiscale. Tra gratta e vinci, Lotto, Superenalotto e Million Day, gli italiani potranno tentare la fortuna senza “giocare d’azzardo”, ma semplicemente conservare uno scontrino e chiedere all’esercente di inserire il proprio codice fiscale sulla ricevuta.

Lotteria degli scontrini: come funziona

La quota minima per partecipare è 1 euro e, considerando che ogni ticket vale 10 centesimi, la giocata minima partirà da 10 ticket. Non solo: per fronteggiare ulteriormente il cancro dell’evasione fiscale e disincentivare l’utilizzo del contante, chi paga con carta di credito o di debito avrà diritto a maggiori probabilità di guadagno. Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, infatti, “gli acquisti effettuati con bancomat e carte di credito/debito daranno diritti, ai fini del calcolo dei biglietti virtuali, a una maggiorazione del 20% dell’importo speso”.

L’acquisto di un prodotto che costa 35 euro, se effettuato in contanti, darà diritto a 350 ticket. Se invece il pagamento viene fatto con carta, i biglietti virtuali aumenteranno di 70 unità e incrementeranno anche le chances di vincita, con “420 possibilità di estrazione”.

Chiedendo di inserire il codice fiscale, si finirà in una specie di database, dal quale poi avverranno le estrazioni finali, mensili o annuali. Possono partecipare alla lotteria degli scontrini tutti i cittadini con codice fiscale, esclusi naturalmente i minorenni e i soggetti che non risiedono in Italia.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →