Pubblicato il 12/06/2019

Sentenza Uefa Manchester City domani ufficiale, arriva una conferma

autore: Guglielmo Sano
Sentenza Uefa Manchester City domani ufficiale, arriva una conferma
Sentenza Uefa Manchester City domani ufficiale, arriva una conferma

Secondo il giornalista sportivo di Rai2 Paolo Paganini domani giovedì 13 giugno 2019 scatta l’ora X della sentenza Uefa sulle presunte violazioni del Fair Play finanziario da parte del Manchester City.

Strane tempistiche

Con la sentenza potrebbe arrivare anche l’esclusione dalla Champions League, oltre a un pesante “blocco” del mercato in entrata, per il Manchester City. Un grosso problema per i Citizens, non c’è bisogno neanche di sottolinearlo, anche perché potrebbe scatenarsi il fuggi fuggi generale all’Etihad. Anche il tecnico Guardiola, impossibilitato a giocarsi le competizioni internazionali, in quel caso difficilmente resterebbe alla guida della squadra. D’altronde, le pretendenti non gli mancherebbero e, secondo molti organi di stampa, tra queste ci sarebbe anche la Juventus. Ora, a un mese dall’addio di Max Allegri, tutti gli indizi su chi sarà il nuovo allenatore dei bianconeri portano a Maurizio Sarri; tuttavia, l’annuncio – dato per certo sin dalla vittoria dell’Europa League – tarda ad arrivare.

Sentenza Uefa, Sarri e Juve: sono collegati?

In teoria, a inizio settimana, Abramovich e Sarri avrebbero dovuto chiarire le proprie rispettive posizioni sul futuro dei Blues con conseguente “rilascio” del tecnico toscano che, a quel punto, si sarebbe potuto accasare a Torino. Le tempistiche, però, si sono allungate almeno fino a oltre metà di questa settimana: la stampa inglese, tra l’altro, riferisce di un ritorno di fiamma del patron del Chelsea per Sarri e di nuovi tentennamenti su Frankie Lampard, il più accreditato finora per prenderne il posto. Strano, dunque, rilevano alcuni giornali, che il nodo Chelsea-Sarri-Juve si risolverà solo allorquando, pare, si conoscerà il futuro del City (anche se improbabile, non è escluso un rinvio della decisione).

Qualcuno sostiene, insomma, che dopo la sentenza Guardiola potrebbe ufficializzare la fine del suo rapporto con il club dello sceicco di Mansour e cominciare a parlare chiaramente di cifre con Agnelli. Sarri allora attualmente sarebbe “congelato”: pronto a dire sì alla Vecchia Signora nel caso in cui il catalano resti a Manchester ma anche a rimanere a Londra nel caso in cui i vertici juventini riescano a convincere l’ex Barcellona.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →