13/06/2019

Sondaggi elettorali 2019: Euromedia “Salvini soffre della sindrome Le Pen”

Sondaggi elettorali 2019: Euromedia "Salvini soffre della sindrome Le Pen"
Sondaggi elettorali 2019: Euromedia “Salvini soffre della sindrome Le Pen”

Arriva anche il commento di Alessandra Ghisleri, direttrice di Euromedia Research, sul risultato della Lega all’ultima tornata di ballottaggi. C’è un dato secondo la nota sondaggista che dovrebbe preoccupare Matteo Salvini.

Sondaggi elettorali: il dopo-ballottaggi favorevole a Lega e centrodestra

Centinaia di comuni, tra cui molti capoluoghi, sono tornati alle urne il 9 giugno per eleggere il proprio primo cittadino al ballottaggio: si presentava uno scenario che alcuni hanno definito di bipolarismo pre-M5S. In sostanza, il secondo turno dell’ultima tornata di amministrative è stato un affare tra centrosinistra e centrodestra, con i pentastallati coinvolti soltanto in un duello di rilievo.

Alla fine, il centrosinistra ha tutto sommato tenuto rispetto all’avanzata del centrodestra – “rubando”, però, solo una poltrona all’asse Salvini-Berlusconi-Meloni a Rovigo – che d’altra parte ha conquistato terreno in Emilia Romagna, regione “rossa” per eccellenza, grazie all’elezione del sindaco di Forlì ma soprattutto a quella di Ferrara, dove ha trionfato il candidato espresso dalla Lega.

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi

Sondaggi elettorali: Salvini affetto dalla “sindrome Le Pen”?

Dunque, se in generale continua il momento di sintonia tra elettori e centrodestra, presto la situazione potrebbe presentare qualche problema alla coalizione guidata dal Carroccio. Secondo la Ghisleri, infatti, l’avanzata del partito del vicepremier sta creando una convergenza tra il mondo del Movimento e quello Dem (divisi e contrapposti da ormai 5 anni): esempi di tale tendenza, secondo la direttrice di Euromedia, sono di certo i risultati di Livorno e Campobasso.

Anche se non tutti gli studiosi di flussi elettorali sono d’accordo con questa analisi – molti sostengono che un effettivo sostegno dei 5 stelle al Pd non ci sia stato e se c’è stato si è svolto solo in maniera limitata – la Ghisleri prevede un futuro per Salvini da ammalato cronico di “sindrome della Le Pen”, un’espressione che prende spunto da come in Francia spesso si sia verificato uno spostamento di voti da tutti i partiti verso qualunque candidato sfidasse in un ballottaggio un esponente del Rassemblement National.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]