27/06/2019

Prezzo benzina e diesel in Europa: dov’è aumentato ogni anno

autore: Gianni Balduzzi
Prezzo benzina e diesel in Europa: dov’è aumentato ogni anno

Il prezzo di benzina e diesel come sappiamo è tra i più variabili, oscilla in alcuni casi anche ogni giorno, in base alle bizze dei prezzi dei prodotti petroliferi raffinati e del greggio, che come sappiamo negli anni hanno vissuto e attraversato a vere e proprie montagne russe. Le quali hanno ovviamente avuto ripercussioni anche nel nostro Paese. Spesso tuttavia in modo asimmetrico perché i cali del prezzo del petrolio non si sono sempre trasformati in diminuzioni alla pompa.

E dire che alcuni anni fa eravamo tra i Paesi in cui la benzina costava meno.

Per esempio nel 2010, quando eravamo solo ottavi su 10 Paesi europei quanto a costo del carburante. Si pagava infatti in media 1,36 euro al litro, e solo in Regno Unito e Francia si spendeva meno. Nei Paesi Basi, al primo posto, per esempio si arrivava a 1,49 euro al litro.

Con un miglioramento rispetto ai posizionamenti del 2005 e 2006, quando l’Italia era quinta, o del 2007, 2008 e 2009 quando eravamo settimi. Questo nonostante comunque vi fossero stati aumenti rispetto alla tariffa media del 2005, 1,219 euro al litro. Vuol dire che gli incrementi erano stati inferiori in Italia rispetto all’estero.

Dal il 2010 le cose sono cambiate.

Prezzo benzina, nel 2018 siamo diventati il secondo Paese più caro

Nel 2011 siamo balzati dall’ottavo al quinto posto, con 1,546 euro al litro, mentre nel 2012 addirittura al primo, visto che i prezzi erano schizzati a 1,787 euro.

Primo posto che è stato conservato anche nel 2013 e 2014, davanti a Paesi in cui il reddito pro capite è pure molto più alto che nel nostro, come Svezia, Paesi Bassi e Germania. Tra l’altro ai primi posti vi era la Grecia, che stava vivendo una crisi economica profondissima, peggiore della nostra.

L’Italia è passata al secondo posto nel 2015, 2016, 2017 e 2018, solo perché superati dai Paesi Bassi.

Nel 2018 tuttavia siamo tornati ai prezzi più alti dal 2014, dopo che nel 2015 siamo scesi da 1,719 euro al litro a 1,542 e poi ancora più giù nel 2016. Nel 2018 il prezzo è risalito a 1,594 euro al litro.

Al terzo posto vi è la Danimarca, al quarto la Grecia. La Germania è il Paese più economico, con un prezzo della benzina di 1,409 euro al litro, di quasi 20 centesimi inferiore al nostro

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →