01/07/2019

Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti al 1 luglio 2019

autore: Gianni Balduzzi
Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti al 1 luglio 2019

Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti al 1 luglio 2019

Diamo puntualmente conto dei sondaggi elettorali che ogni settimana i vari istituti producono. E lo facciamo confrontando le tendenze ed i numeri dei singoli studi. Ognuno può così verificare il valore dei partiti osservando come cambia la percentuale da un sondaggio all’altro.

In questa rubrica però, come ogni settimana, cerchiamo, con la collaborazione di Vincenzo Ruocco, di tracciare l’andamento dei sondaggi elettorali che si distaccano dagli altri per vedere successivamente chi ci aveva visto giusto. E anche per cercare di comprendere quali istituti fiutano, prima degli altri, i cambiamenti di umore dell’elettorato.

Sondaggi elettorali, SWG sempre fuori dal coro con la Lega al 37,3%

Swg continua imperterrita a sfornare minority report sulla Lega. Con un 37,3%, due punti al di sopra della media del 35,3%. Swg si pone con gli ultimi sondaggi elettorali decisamente fuori dal coro, considerando che tra gli altri istituti quello che la segue più da vicino è Noto con il 36%. Mentre Ipsos si pone dall’estremo opposto ipotizzando una Lega al di sotto del risultato delle europee con il 33,3%

Il Movimento 5 Stelle va dal 17% al 19%, e in particolare a staccarsi maggiormente dalla media è Emg, con il suo 17% che è l’unica stima che pone il M5S al di sotto del 17,1% raggiunto alle europee.

Sondaggi elettorali, il minority report di Noto sul PD al 25%

Questa settimana il PD è protagonista di un minority report importante, quello creato da Noto che ritiene che il partito di Zingaretti abbia raggiunto il 25%, un record dalle elezioni politiche del 2018.

La media è invece del 23,2%, ed è ampia l’oscillazione tra gli istituti considerando che il valore minimo, il 21,2% di Ipsos, si allontana dalla media stessa ancora più di Noto.

sondaggi elettorali noto, centrosinistra

In questo caso le differenze tra gli istituti hanno superato anche quelle normalmente superiori che si riscontrano su Forza Italia. In questo caso sono degni di nota il 9,3% di Ipsos e il 6,6% di Swg.

Il partito di Berlusconi in media supera ancora Fratelli d’Italia, ma non per Noto, che nei suoi sondaggi elettorali stima il partito della Meloni ben all’8%, mezzo punto sopra Forza Italia.

Piuttosto ampia l’oscillazione anche per +Europa, in proporzione alle dimensione del partito Si va dal 2% di Noto al 3,4% di Ipsos.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →