02/07/2019

Pensioni ultima ora: sistema EESSI contro le frodi, come funziona

autore: Giuseppe Spadaro
Pensioni ultima ora: sistema EESSI contro le frodi, come funziona

Pensioni ultima ora: l’ultima novità in materia previdenziale è il sistema di condivisione delle informazioni che renderà più rapido il confronto tra i vari Paesi Europei. Sia in ordine ai dati che alle legislazioni vigenti.

Lo scambio di informazioni servirà a garantire meno frodi. Facendo seguito ad una direttiva europea, l’Inps guidata da Pasquale Tridico sarà parte del sistema EESSI (Electronic Exchange of Social Security Information) dal 3 luglio 2019 allineandosi di fatto alla normativa comunitaria sul coordinamento dei regimi di sicurezza sociale.

Pensioni ultima ora, scambio tra 15 mila enti previdenziali

Il nuovo sistema migliorerà qualità e sicurezza e renderà più rapide ed efficienti la gestione delle domande ed il pagamento delle prestazioni pensionistiche. Oltre che di sostegno del reddito, sanitarie e per infortuni sul lavoro e malattie professionali. In più, come detto, sarà di supporto in materia di legislazione applicabile, distacchi e recuperi di contributi e prestazioni indebite.

Lo scambio elettronico di dati riguarderà circa 15 mila enti previdenziali europei.

Pensioni ultima ora, EESSI in funzione da luglio 2017

EESSI (Electronic Exchange of Social Security Information) è un sistema informatico che aiuterà gli enti previdenziali dei vari paesi dell’UE a scambiarsi informazioni con maggiore rapidità e sicurezza, come previsto dalla normativa dell’UE sul coordinamento dei regimi di sicurezza sociale.

Attualmente la maggior parte degli scambi avviene ancora su carta: questi saranno gradualmente digitalizzati nei prossimi anni con l’adozione progressiva del sistema EESSI da parte degli Stati membri.

L’avvio nuovo sistema risale a due anni fa. Sono stati concessi due anni ai singoli stati ed enti previdenziali per recepire il sistema messo a punto a livello europeo.

LO SPECIALE SULLE PENSIONI A QUESTO LINK

Tutti i vantaggi

Pensioni ultima ora – Sicurezza e velocità non sono gli unici vantaggi del nuovo sistema. Infatti ci sarà anche maggiore accuratezza nello scambio di dati tra le amministrazioni nazionali. Gli enti previdenziali di tutta l’UE utilizzeranno dei documenti elettronici standardizzati tradotti in tutte le lingue per agevolare la comunicazione multilingue; il sistema EESSI prevede delle garanzie per l’esattezza e completezza dei dati scambiati, in modo da aiutare gli enti previdenziali a combattere frodi ed errori; il sistema ottimizzerà la gestione dei casi, introducendo procedure elettroniche standard che tutte le amministrazioni saranno tenute a seguire; ciò agevolerà ulteriormente la corretta applicazione della normativa per il coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →