05/07/2019

Concorso Inps 2019: bando per 2 mila posti in uscita. I requisiti

autore: Guglielmo Sano
Concorso Inps 2019: bando per 2 mila posti in uscita. I requisiti
Concorso Inps 2019: bando per 2 mila posti in uscita. I requisiti

Lo ha annunciato con orgoglio il ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio: l’ente previdenziale ha già assunto 3.500 nuovi dipendenti, a novembre ci sarà un nuovo concorso Inps con in palio altri 2mila posti.

Concorso Inps: cosa ha detto Di Maio?

“In bocca al lupo agli oltre 3500 nuovi assunti di Inps. Questa è la nostra gioia, questa è la nostra soddisfazione. Persone che si occuperanno di altre persone, in uno dei mestieri più importanti e che assiste gli italiani dalla loro nascita, con il bonus bebè, nei momenti di difficoltà con il Reddito di Cittadinanza e la disoccupazione, fino al momento della meritata pensione. Ed è solo l’inizio! A novembre Inps bandirà concorsi per altre 2000 assunzioni”; questo il testo del recente post pubblicato dal vicepremier Di Maio sul proprio profilo Facebook corredato di foro con i neoassunti dall’istituto presieduto da Pasquale Tridico.

Anche quest’ultimo tiene a snocciolare i numeri della grande operazione di assunzioni Inps, definita “un ricambio generazionale straordinario”; dopo le prime 3.507 nuove assunzioni di consulenti per la protezione sociale, 3.009 a tempo indeterminato sono scattate il primo luglio, altre 2mila sono previste entro il 2020 sottolinea Tridico. Un totale di 5.400-5.500 nuovi posti di lavoro in due anni: soprattutto giovani cui toccherà rimpiazzare gli impiegati che sceglieranno di andare in pensione con Quota 100.

Cosa si sa sulla prossima selezione Inps?

Detto ciò, ancora non sono stati diffusi ulteriori dettagli sul prossimo concorso Inps annunciato da Di Maio e Tridico: insomma, si sa solo che le prossime assunzioni sono previste per il 2020, con l’inizio dell’iter concorsuale che dovrebbe partire per novembre, ma niente è stato aggiunto, per esempio, sui profili che saranno selezionati. D’altra parte, è opportuno precisare che nonostante Di Maio abbia parlato di 2mila assunzioni, in realtà, i nuovi posti di lavoro, cioè quelli che alla fine dovrebbero essere messi in palio dal prossimo concorso indetto dall’Inps non dovrebbero superare quota 1.869.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →