Pubblicato il 11/07/2019 Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2019 alle 21:15

Quotazione oro a luglio 2019: prezzo usato e nuovo al grammo

autore: Gianni Balduzzi
Quotazione oro a luglio 2019: prezzo usato e nuovo al grammo

È un oro da record quello che ha caratterizzato le ultime settimane. Il metallo prezioso è arrivato al valore di più di 1400 dollari l’oncia.

Si tratta di un livello che dall’aprile del 2013 non era stato toccato. E che dal 23 giugno invece è stato di nuovo raggiunto e poi in numerose occasioni superato. Anche nelle scorse ore, dopo che per cinque giorni si era scesi sotto 1400 dollari all’oncia a circa per quasi tutto il tempo.

Il prezzo attualmente sembra portarsi sui 1423 dollari all’oncia invece.

Il rally non sembra tuttavia essere così potente da portare il valore dell’oro ai propri massimi, per esempio oltre i 1800 dollari come nell’estate 2011, in piena crisi dell’euro.

Secondo diversi analisti questa crescita non può durare a lungo. Per diverse ragioni

Quotazione oro metalli più preziosi del mondo: quali sono e quanto valgono

Quotazione oro, le previsioni per il prossimo futuro

L’ipotesi è che l’aumento dell’ultimo mese sia stato provvisorio, ovvero sia stato provocato da alcuni timori in campo geopolitico, e non da ragioni economiche.

In primis dai venti di guerra tra USA e Iran, che hanno rinfocolato le tensioni sul nucleare e creato una situazione di incertezza, che dalle acque del golfo Persico si è estesa un po’ a tutto il mondo.

E del resto quando nel mondo c’è incertezza è allora che il prezzo dell’oro prende a salire.

Dal lato economico il calo del valore del dollaro nei confronti dell’euro non è tale da giustificare una corsa all’oro, che d’altronde rimaneva su livelli molto minori quando il dollaro era a 1,18 contro la valuta europea, mentre ora è arrivato solo a 1,13.

Anche dal punto di vista delle aspettative inflattive queste non sono in realtà così potenti da muovere in tal modo il metallo giallo.

Neanche con le previsioni di manovre espansive da parte delle banche centrali, d’altronde motivate proprio dalle aspettative di bassa crescita e bassa inflazione.

Assisteremo quindi a un ripiegamento del prezzo dell’oro nelle prossime settimane? Lo scopriremo

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →