18/07/2019

Lotteria scontrini elettronici: come funziona e cosa si vince. I premi

autore: Daniele Sforza
Lotteria scontrini elettronici: come funziona e cosa si vince. I premi

La lotteria scontrini elettronici avrà inizio nel 2020 con premi mensili e annuali mentre nel 2021 potrebbero esserci anche premi settimanali. In un Paese dove il gioco (d’azzardo) è una valvola di sfogo nonché una flebile speranza di uscire da condizioni economiche precarie con l’auspicio di una vincita milionaria e casuale, la lotteria degli scontrini elettronici ideata dal governo non avrà finalità di questo tipo. Ma sarà comunque un abile tentativo di persuadere i contribuenti a richiedere lo scontrino fiscale, con la speranza (questa permane) di essere tra i fortunati vincitori di premi in denaro grazie alle estrazioni mensili e annuali che si terranno.

Lotteria scontrini elettronici: ecco come funziona

Si chiama “lotteria” perché effettivamente lo è, ma soprattutto risulterà essere uno strumento e un incentivo alla lotta contro l’evasione fiscale. Il governo ha deciso di persuadere così tutti i contribuenti che andranno a fare compere (tranne in farmacia) per spese maggiori di 1 euro e meglio se con carte di pagamento, quindi metodi tracciabili. Il cliente che pagherà in questo modo presso un esercizio commerciale che disponga dell’apposito registro telematico per la trasmissione digitale dei corrispettivi giornalieri all’Agenzia delle Entrate, dovrà fornire il proprio codice fiscale e richiedere lo scontrino fiscale e verrà di seguito inserito in una lista di soggetti che hanno compiuto la sua stessa azione e che entreranno di diritto nella lotteria.

Se si paga con metodi tracciabili (bancomat, bonifici, carta di credito) si avrà perfino il doppio delle possibilità di vincita. Inoltre, più alto sarà l’importo speso maggiori saranno i biglietti in proprio possesso: 1 euro = 1 biglietto, almeno fino a 10 euro, mentre per una spesa di 100 euro i biglietti virtuali con cui si parteciperà alla lotteria saranno 983. Con spese di 1.000 euro i ticket saranno 8.502, mentre per 10 mila euro spesi si avrà diritto a 28.989 euro.

Lotteria scontrini elettronici: i premi mensili e annuali in palio

La lotteria degli scontrini elettronici va di pari passo con l’introduzione dello scontrino elettronico (obbligatorio dal 1° luglio per i contribuenti con volume d’affari maggiore di 400 mila euro, mentre dal 1° gennaio 2020 sarà obbligatorio per tutti). Tuttavia, chi non emetteva lo scontrino fiscale cartaceo perché dovrebbe farlo con quello elettronico? E qui giunge la migliore finalità della lotteria, che spinge i contribuenti a chiedere lo scontrino. I più motivati saranno ovviamente quelli che spenderanno di più (e con metodi tracciabili). Perché? A causa dei premi, che saranno in denaro.

Ogni mese saranno estratti 3 fortunati: il primo riceverà 50 mila euro, mentre il secondo ne incasserà 30 mila. Fortunato anche il terzo, anche se guadagnerà “solamente” 10 mila euro. Importante anche l’estrazione annuale, visto il premio previsto da 1 milione di euro. Inoltre, a partire dal 2021, i premi potrebbero essere anche settimanali.

Come funziona l’estrazione e come riscuotere il premio

L’estrazione dei vincitori si baserà ovviamente su un numero che sarà generato dal cosiddetto RNG, acronimo che sta per Random Number Generator (Generatore di Numeri Casuale), sotto il controllo di società autorizzate o da un centro di ricerca universitario, come informa Agi. Il fortunato riceverà la notizia della vincita tramite PEC, qualora l’abbia registrata nel portale dedicato alla lotteria. Altrimenti riceverà una lettera raccomandata con avviso di ricevimento al proprio domicilio. Dal giorno della comunicazione, si avranno poi 90 giorni di tempo per incassare il premio.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →