Pubblicato il 18/07/2019

Luciano De Crescenzo è morto: malattia e causa della morte, chi era

autore: Giuseppe Spadaro
Luciano De Crescenzo è morto: malattia e causa della morte, chi era

In due giorni l’Italia perde due pilastri della cultura nazionale. Dopo la scomparsa di Andrea Camilleri che, in seguito ad una crisi respiratoria avuta un mese fa, si è spento ieri a Roma è deceduto oggi sempre nella Capitale Luciano De Crescenzo. Un altro grandissimo interprete del nostro Paese. Scrittore, regista e interprete di grande successo. De Crescenzo, napoletano doc, ha scritto opere che restano nella memoria collettiva come dei veri e propri capolavori: tra questi c’è certamente “Così parlò Bellavista”.

Luciano De Crescenzo, ingegnere filosofo

Nato a Napoli ad agosto del 1928 è stato senza dubbio uno dei più affermati autori napoletani e italiani di tutti i tempi. Lascia in eredità decine e decine di opere. Ribattezzato l’ingegnere filosofo, De Crescenzo ha lavorato per diversi anni in IBM in qualità di ingegnere informatico arrivando a rivestire il ruolo di dirigente aziendale. Successivamente si è dedicato alle arti. Uomo di grande cultura, ha offerto un grande contributo alla divulgazione della filosofia.

Luciano De Crescenzo, cenni biografici e causa della morte

Nato nel quartiere di Santa Lucia a Napoli è stato amico di infanzia di Bud Spencer al secolo Carlo Pedersoli con cui ha frequentato le scuole elementari. Inoltre ha avuto un lunghissimo sodalizio artistico e di profonda amicizia personale con Renzo Arbore e Maurisa Laurito.

Sposatosi nel 1961, De Crescenzo si è successivamente separato. Insieme a lui, ad affrontare i momenti difficili che hanno preceduto la morte, c’è stata sempre la sua unica figlia Paola. La causa scatenante della morte dell’autore è stata una polmonite. Lo scrittore soffriva da tempo di una malattia neurologica.

“Era ricoverato da circa due settimane presso l’unità operativa complessa di pneumologia del Gemelli – ha fatto sapere una nota dell’ospedale -. Accanto a lui i familiari e gli amici più cari che lo hanno accompagnato anche null’ultima fase della sua malattia”.

Il cordoglio della città di Napoli

Lutto cittadino a Napoli proclamato dal sindaco Luigi De Magistris. Ecco le sue parole: “Esprimo il cordoglio profondo mio personale e della città di Napoli per la fine terrena del grande Luciano De Crescenzo, uomo di immensa cultura che ha saputo interpretare al meglio l’anima del popolo napoletano. Persona di estrema intelligenza, enorme cultura e di una naturale simpatia tutta partenopea. Luciano mancherà molto a Napoli e alla sua gente, lo ricorderemo tutti con immenso affetto e gratitudine”.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →