21/07/2019

Sondaggi politici IPSOS: Conte supera Salvini in indice di gradimento

autore: Alessandro Faggiano
Sondaggi politici IPSOS: Conte supera Salvini in indice di gradimento
Sondaggi politici IPSOS: Conte supera Salvini in indice di gradimento

Sondaggi politici IPSOS – L’ennesima crisi di governo sembra essere scongiurata. Come si è potuto vedere dai sondaggi delle ultimissime settimane, il caso Savoini e quello che è stato rinominato “Russiagate” e “Moscopoli” sembra non aver eroso minimamente il consenso verso il Carroccio. Al contrario, le quotazioni della Lega continuano a salire e ci si avvicina ormai a quel fatidico 40% che, in alcuni casi, potrebbe permettere un governo in solitario.

Nonostante gli ottimi risultati della Lega e l’alto gradimento generato da Matteo Salvini, l’esponente con la miglior valorazione dell’esecutivo giallo-verde è Giuseppe Conte. Il primo ministro scavalca in gradimento – secondo il sondaggio di IPSOS per il Corriere della Sera – l’inquilino del Viminale, Matteo Salvini.

Sondaggi politici IPSOS: Conte e Salvini apprezzati da oltre 1 intervistato su 2

Il premier Giuseppe Conte riceve una valutazione positiva dal 58% degli intervistati, in rialzo (+6%) rispetto all’ultima rilevazione di IPSOS. Il ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini, si ferma al 54%. Risultato che dovrebbe confermare un appoggio trasversale garantito non solo dall’opinione positiva degli elettori di centrodestra, ma anche dagli stessi pentastellati.

Sondaggi politici IPSOS: Di Maio in netto ritardo rispetto a Conte e Salvini

Se il premier e il vicepremier leghista possono sorridere guardando gli indici di gradimento segnalati da IPSOS, non si può dire lo stesso per Luigi Di Maio. Il vicepremier pentastellato e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico si ferma al 34% di consenso: ben 20 punti indietro rispetto al massimo referente dell’alleato di governo. A differenza del discreto appoggio mostrato dai pentastellati a Matteo Salvini, l’elettorato del Carroccio si mostra decisamente più diffidente nei confronti del capo politico dei 5 Stelle.

Indici di gradimento del governo complessivamente positivi

Va segnalato che, dopo una caduta negli indici di gradimento rilevata nel mese di giugno (probabilmente come conseguenza delle forti tensioni con Bruxelles), l’esecutivo giallo-verde supera nuovamente la soglia del 50%, passando dal 45 al 54%. Un incremento davvero notevole, sospinto dal plebiscito dei pentastellati (94%) e, in misura minore ma comunque ragguardevole, dei leghisti (74%).

La nota metodologica è in attesa di diffusione

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Alessandro Faggiano

Caporedattore di Termometro Sportivo e Termometro Quotidiano. Analista politico e politologo. Laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Salerno e con un master in analisi politica conseguito presso l'Universidad Complutense de Madrid (UCM).
Tutti gli articoli di Alessandro Faggiano →