06/08/2019

Sondaggi politici AnalisiPolitica: diminuisce la fiducia degli italiani nella giustizia

autore: Andrea Turco
giustizia, sondaggi politici
Sondaggi politici AnalisiPolitica: diminuisce la fiducia degli italiani nella giustizia

Aumentano gli italiani che hanno sempre meno fiducia nella giustizia. Erano il 47% due anni fa, ora sono il 52%, la maggioranza. A sostenerlo è un sondaggio realizzato da AnalisiPolitica, il centro studi guidato da Arnaldo Ferrari Nasi, per Libero. Secondo l’indagine, chi ha “molta fiducia” nella giustizia è solo una sparuta minoranza, appena l’8%. Una quota che è diminuita con il passare degli anni: dal 18% del 2017 si è passati all’11% del 2010 e al 9% del 2017. La scarsa fiducia porta l’85% degli intervistati a chiedere che il sistema giudiziario venga riformato. Solo il 4% ritiene che non vada cambiato alcunché.

Qualcosa in questo senso stanno provando a farlo Lega e Movimento 5 Stelle, anche se la riforma portata in consiglio dei ministri dal Guardasigilli Bonafede è stata varata “salvo intese” e bollata da Salvini come semplice “acqua”.

Sondaggi politici AnalisiPolitica: il rapporto tra giustizia e politica

Sul rapporto tra politica e magistratura, il giudizio degli italiani è netto. Il 66% è convinto che “sovente i magistrati agiscono con fini politici“. Un’opinione che convince sempre più persone: dodici anni fa a credere a quest’affermazione era il 56% della popolazione. Per il 74% “spesso le inchieste dei giudici hanno condizionato la vita politica italiana“.

Sondaggi politici AnalisiPolitica: lo scontro Salvini e pm visto dagli italiani

Ultimamente lo scontro tra politica e magistratura ha visto come protagonista il leader della Lega, Matteo Salvini. Le toghe lo hanno accusato di “istigare all’odio contro la magistratura”. Dall’altra parte il vicepremier e ministro dell’Interno critica la giustizia ad orologeria di certi pm.

Sull’argomento gli italiani si mostrano divisi: il 41% ritiene che sia in corso un attacco da parte di alcuni pm contro Salvini, il 43% invece è dell’idea che non ci sia alcuno scontro. A schierarsi dalla parte del segretario del Carroccio è il 71,3% degli elettori leghisti mentre dalla parte della magistratura si posiziona la maggioranza dell’elettorato Pd (70,9%) e di Forza Italia (54,4%). Divisi gli elettori pentastellati tra chi vede uno scontro tra pm e Salvini (39,1%) e chi no (44.9%).

Sondaggi politici AnalisiPolitica: italiani e giustizia, gli altri indicatori

Il 91% dei cittadini ritiene inoltre che se un magistrato sbaglia, “deve essere responsabile della propria azione”. La maggioranza degli intervistati (85%) è d’accordo anche su un’altra affermazione: “i giudici che decidono di entrare in politica devono prima dimettersi dalla magistratura“.

Si abbassa, invece, al 54% la quota di chi pensa che “i magistrati, vista la responsabilità che hanno, dovrebbero essere controllati anche a livello psicologico” (9% i contrari). Infine, il 74% degli italiani considera giusto l’allontanamento dalla magistratura per quei magistrati “che sono eccessivamente lenti nello svolgimento delle loro funzioni, e che fanno uscire gli accusati per decorrenza dei termini“.

Sondaggi politici AnalisiPolitica: nota metodologica

In attesa di diffusione.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →