Pubblicato il 19/08/2019 Ultimo aggiornamento: 23 Agosto 2019 alle 21:47

Governo ultime notizie: crisi in Senato, ecco i tre scenari probabili

autore: Giuseppe Spadaro
Governo ultime notizie: crisi in Senato, ecco i tre scenari probabili

Governo ultime notizie – L’epilogo della crisi di governo scoppiata dopo il voto sulla Tav che ha sancito la spaccatura tra Lega e MoVimento 5 Stelle è completamente incerto. L’attenzione è spostata al Senato. “Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, – si legge nella comunicazione ufficiale – martedì 20 agosto alle ore 15, sarà al Senato per delle comunicazioni”.

Governo ultime notizie, parola a Conte in Senato

Prima di prendere in esame i vari possibili scenari, è il caso di dire che proprio dalle parole del presidente del Consiglio dipenderà molto rispetto alla eventuale soluzione della crisi. Sicuramente si parte da una condizione politica tesa. L’uscita di Salvini che ha di fatto rotto l’alleanza di governo ha sorpreso tanto Conte quanto i 5 Stelle.

Governo ultime notizie – scenari possibili, prima ipotesi

Governo ultime notizie – La prima ipotesi che soprattutto nelle prime ore della crisi è sembrata quella più plausibile è del ritorno alle urne. Spinge nella direzione del voto Matteo Salvini che deve tuttavia fare i conti con i numeri parlamentari. Come vedremo a breve è possibile che ci siano lo spazio e le condizioni per un ipotesi di governo alternativo all’attuale. Contrariamente a quanto era sembrato in prima battuta il PD sarebbe più propenso a proseguire la legislatura piuttosto che andare immediatamente al voto. Molto influenti sono state in tal senso le uscite di Renzi e di Prodi che hanno valutato negativamente un pronto ritorno alle urne. Secondo i sondaggi se si andasse al voto a breve, il centrodestra esprimerebbe la maggioranza sia alla Camera che al Senato. Sulla stessa posizione di Salvini, pro-voto, sono infatti sia Fratelli d’Italia che Forza Italia.

Governo ultime notizie – Scenari possibili, seconda ipotesi

Seconda ipotesi: governo istituzionale. Qui entrerebbe in gioco una variante di cui si parla con insistenza negli ultimi giorni: un dialogo tra M5S e Partito Democratico. Infatti alla base del nuovo accordo ci dovrebbe essere la disponibilità delle due forze di sostenere un nuovo esecutivo. Si fanno già i nomi di papabili premier. E tra questi c’è quello del magistrato Raffaele Cantone dimessosi da poco dalla guida dell’Anac. Non è detto che non possa essere lo stesso Conte a guidare un esecutivo sostenuto da M5S, PD e altre forze parlamentari come LeU.

Scenari possibili, terza ipotesi

La terza strada è quella che passa da una ricucitura dello strappo tra i due attuali soci di governo. La crisi potrebbe evolversi con un rimpasto da cui nascerebbe un Conte bis. L’esternazione di Grillo che ha dato domenica 18 agosto dell’inaffidabile a Salvini sembra tuttavia contrastare con tale ipotesi ma al momento non è possibile escludere nulla.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →