Pubblicato il 12/09/2019 Ultimo aggiornamento: 13 Settembre 2019 alle 16:54

Sondaggi elettorali Noto-Euromedia: Lega giù, Pd e M5S in crescita

autore: Andrea Turco
sondaggi elettorali euromedia, intenzioni voto governo
Sondaggi elettorali Noto-Euromedia: Lega giù, Pd e M5S in crescita

Sondaggi elettorali: Lega in calo e Pd e Movimento 5 Stelle in crescita. Questo in sintesi lo scenario elettorale fotografato dai sondaggi Euromedia e Noto per Porta a Porta il 10 settembre.

Sondaggi elettorali Noto-Euromedia: Lega in calo

Il Carroccio viene sondato in perdita di due e quattro punti tra il 33,9 e il 34% rispetto al periodo pre crisi di governo. Sul Partito Democratico i due istituti divergono. Euromedia vede i dem in crescita dell’1,7 al 20,6% mentre Noto li dà in calo di mezzo punto al 22,5%. Entrambi però segnalano i pentastellati in crescita. L’istituto diretto da Alessandra Ghisleri sonda i Cinque Stelle in crescita contenuta (+0,6 al 19,7%) mentre quello di Antonio Noto rileva un forte incremento per il Movimento (+3 al 19%).

Centrodestra, la battaglia tra FI e FDI

Opinioni diverse si riscontrano anche sui valori interni al centrodestra. Euromedia dà Forza Italia ancora leggermente avanti su Fratelli d’Italia (6,6 contro 6,4%) mentre Noto sonda FDI ampiamente sopra FI (7 contro 5,5%). Nel centrodestra fa la sua comparsa Cambiamo di Giovanni Toti. Il partito del governatore ligure raccoglie un consenso intorno all’1,5%.

Centrodestra davanti ad asse M5S-Pd-LeU

Euromedia e Noto concordano nel dare la compagine di centrodestra nettamente avanti su quella governativa composta da M5S, Pd e LeU di ben cinque punti. Infine, a sinistra, Siamo Europei di Calenda viene sondato tra l’1,4 e il 2,5% mentre +Europa è in perdita.

Sondaggi politici Noto-Euromedia: quadro politico in movimento

Lo scenario elettorale è però in continua evoluzione. A spiegare perché è Alessandra Ghisleri di Euromedia. “La confusione regna sovrana. Le persone non hanno capito le cause della crisi ed è per questo che le oscillazioni delle intenzioni di voto sono state molto forti. Queste hanno interessato sia Lega che Pd. Anche il Movimento 5 Stelle ha avuto delle oscillazioni al ribasso. È salito nell’ultima settimana ma la maggioranza dei suoi elettori preferiva andare al voto”.

Gli ingressi di “Cambiamo” e “Siamo Europei”

Ad analizzare il trend del consenso è anche Antonio Noto. “I nuovi ingressi nel mercato elettorale hanno inciso sulle perfomance elettorali di alcuni partiti. Ad esempio il decremento del Pd e di +Europa è dovuto all’arrivo di Siamo Europei di Calenda. Forza Italia paga invece la scissione di Cambiamo di Giovanni Toti. Che cosa invece è accaduto a Lega e M5S? Il primo è diminuito del 4% ma si tratta di quegli elettori che aveva aggregato alle europee e che erano poco fidelizzati. Il Movimento 5 Stelle ha invece recuperato dal bacino degli astenuti i propri ex elettori. Inoltre questo nuovo posizionamento a sinistra è stato gradito da una parte degli elettori”.

Perché Salvini ha aperto la crisi?

Ospite della prima puntata di Porta a Pota è stato l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini. Euromedia e Noto hanno chiesto agli italiani se hanno condiviso o meno la scelta del segretario della Lega di aprire la crisi di governo. La maggioranza ha risposto di no. Tra i principali motivi per cui Salvini ha sfiduciato Conte, gli intervistati mettono al primo posto la voglia del leader del Carroccio di tornare al voto per vincere le elezioni. Salvini va però ripetendo che l’apertura della crisi è arrivata dopo i continui no dei Cinque Stelle alle proposte leghiste. A credere a questa dichiarazione è il 20% degli italiani.

Crisi di governo, le opinioni degli elettori di Lega e M5S

“L’elettorato della Lega – chiosa Ghisleri – vede come motivazione principale il fatto che il governo diceva troppi no. L’elettorato Cinque Stelle pensa invece che Salvini voleva andare a scaldare quei risultati che gli davano i sondaggi”.

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi
Sondaggi elettorali Noto-Euromedia: Lega giù, Pd e M5S in crescita
Sondaggi elettorali Noto-Euromedia: Lega giù, Pd e M5S in crescita

Sondaggi elettorali Noto: nota metodologica

In attesa di diffusione.

Sondaggi elettorali Euromedia: nota metodologica

Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: dal 9 al 10 settembre. Campione casuale nazionale rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne secondo genere, età, livello di scolarità, area geografica di
residenza, dimensione del comune di residenza. (800 interviste): 800 intervistati (interviste valide) – numero dei non rispondenti/rifiuti all’intervista: 988 – totale contatti effettuati: 1.788. Il margine di errore relativo ai risultati del sondaggio (livello di rappresentatività del campione del 95%) è +/- 3.5% per i valori percentuali relativi al totale degli intervistati (800 casi). Metodo raccolta delle informazioni: Interviste telefoniche – metodologia C.A.T.I.-C.A.M.I.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →