Pubblicato il 16/09/2019

Sondaggi elettorali Swg, in ripresa Lega e Forza Italia

autore: Gianni Balduzzi
Sondaggi elettorali Swg, in ripresa Lega e Forza Italia

Non sono positivi per la nuova maggioranza giallo-rossa gli ultimi sondaggi elettorali di Swg per La7 di Mentana.

Sia il PD che il Movimento 5 Stelle che Sinistra risultano in discesa.

Che sia già finita la luna di miele, già molto più limitata di quella dello scorso anno? È troppo presto per dirlo.

Fatto sta che a risultare in ascesa sono proprio Lega e Forza Italia, le colonne dell’opposizione di centrodestra, mentre cala l’astensione potenziale, a beneficio di chi si oppone alla nuova maggioranza.

Nell’agone politico stanno per entrare altri player tra l’altro, i partiti di Calenda e di Renzi, su posizioni opposte riguardo al governo.

Anche per questo nei prossimi mesi alla novità del Conte bis si uniranno atri elementi, e sarà interessante osservare come cambieranno le rilevazioni elettorali.

Vediamo intanto i numeri di adesso, raccolti come per gli altri sondaggi elettorali con metodo CATI-CAMI-CAWI su un campione di 1500 persone

Sondaggi elettorali Swg, la Lega è al 34% giù M5S e PD

La Lega rafforza la propria prima posizione crescendo del 0,6% e arrivando al 34%, affermandosi sempre più come principale opposizione.

Assieme a lei però aumenta anche Forza Italia, che guadagna lo 0,7% e da un minimo assoluto del 5,2% risale al 5,9%. Un livello sempre bassissimo per il partito di Berlusconi.

Aiutato dal decremento subito da Cambiamo! di Toti, che perde tre decimi e va al 2%.

Aggiungendo anche Fratelli d’Italia, al 7% dopo aver perso due decimi, il centrodestra arriva al 48,9% in questi sondaggi elettorali. Una percentuale che anche con la legge attuale garantirebbe una sicura vittoria.

A maggior ragione visto che il PD è visto in diminuzione del 0,6%, al 21,5%, più di un punto al di sotto del livello delle europee. Mentre il Movimento 5 Stelle, al 20,5% è visto lasciare sul terreno lo 0,5%.

Tra gli altri partiti +Europa è ancora in calo, questa volta del 0,2% al 2,4%, mentre la Sinistra perde lo 0,1% ed è al 2,2%, un decimo più in basso dei Verdi.

Calano intanto di due punti i potenziali astensionisti, al 34%, mentre aumentano di mezzo punto, al 2,2% gli elettori dei partiti minori. Che ci siano i seguaci di Renzi e Calenda tra loro?

sondaggi elettorali
sondaggi elettorali

Autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →