Sondaggi politici Demopolis: le disuguaglianze in Italia

Pubblicato il 21 Ottobre 2019 alle 20:18
Aggiornato il: 23 Ottobre 2019 alle 21:30
Autore: Andrea Turco
sondaggi politici demopolis, disuguaglianze 1

Sondaggi politici Demopolis: le disuguaglianze in Italia

Secondo il 60% degli italiani negli ultimi dieci anni le diseguaglianze in Italia sono aumentate. Per il 33% sono rimaste uguali. Mentre solo per il 7% sono diminuite. A sostenerlo sono gli ultimi sondaggi politici condotti dall’istituto Demopolis per Linea Notte su Rai3 tra il 14 e il 16 ottobre 2019.

“Questo tema – spiega nella sua analisi Pietro Vento, direttore di Demopolis – si intreccia moltissimo con le politiche economiche dei governi di questi ultimi anni e anche con la manovra finanziaria sul tavolo dell’attuale esecutivo. Va detto che sulla diseguaglianza in Italia pesa moltissimo la crisi economica degli ultimi anni”.

Sondaggi politici Demopolis: le principali disuguaglianze in Italia

Ma quali sono le principali disugualianze che si riscontrano oggi in Italia? La graduatoria si apre con la distribuzione del reddito (75%) seguita dai patrimoni personali. Qui Vento fa un inciso: “Sul tema della concentrazione dei patrimoni personali esiste un dato statistico a supporto, ovvero che l’1% degli italiani più ricchi possiede un quarto della ricchezza nazionale”. Secondo i sondaggi politici realizzati da Demopolis, il 60% degli intervistati indica come disuguaglianza più forte l’opportunità di accesso al mondo del lavoro, seguita dalla qualità dei servizi sociali e sanitari (51%) e dalla residenza in aree a differente tasso di sviluppo (42%).

“Sul tema della qualità dei servizi sociali e sanitari – osserva Vento – si evidenziano delle differenze molto forti a livello di territorio, soprattutto al Sud dove questi servizi vengono percepiti come peggiori in termini di qualità e quantità”.

Secondo i sondaggi politici di Demopolis, la sanità pubblica viene indicata come il principale settore dove investire (70%) insieme ai servizi destinati ad anziani e bambini (61%). Il 58% indica come prioritario destinare risorse in attività per l’inserimento lavorativo mentre il 53% lo chiede per sostenere i cittadini svantaggiati.

Al governo Conte, gli italiani consigliano tre azioni per contribuire a ridurre le disuguaglianze: investimenti su sanità, scuola e Welfare (67%), lotta all’evasione fiscale (60%) e misure di sostegno al reddito familiare (56%).

sondaggi politici demopolis, disuguaglianze 1
fonte: demopolis
sondaggi politici demopolis, disuguaglianze
fonte: demopolis
sondaggi politici demopolis, disuguaglianze 3
fonte: demopolis
azione del governo
fonte: demopolis

Nota metodologica

Sondaggi politici – Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: dal 14 al 16 ottobre 2019. Campione: probabilistico statisticamente rappresentativo dell’universo di riferimento, stratificato per genere, età, ampiezza demografica ed area geografica di residenza. Consistenza numerica del campione: 1.500 intervistati. Rispondenti: interviste complete effettuate 1.500 (29,5%); rifiuti/sostituzioni 3.580 (70,5%); totale contatti 5.080 (100%). Rappresentatività dei risultati: popolazione italiana maggiorenne; margine massimo di errore 3%. Metodo di raccolta delle informazioni: cawi-cati-cami per la somministrazione del questionario strutturato di rilevazione.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →