Tutti i codici della busta paga 2019: come leggerla e tutte le voci

Pubblicato il 30 Novembre 2019 alle 15:29 Autore: Guglielmo Sano
Portamonete
Tutti i codici della busta paga 2019: come leggerla e tutte le voci

Busta paga: molti lavoratori guardano solo l’importo netto, cioè la somma che materialmente viene accreditata sul conto corrente. Cosa indicano le altre voci?

Il contenuto di alcuni campi presenti nella busta paga dei lavoratori dipendenti è comprensibile già dal nome: in quello relativo al “mese retributivo”, per esempio, è facile capire come sia indicato il periodo a cui si riferisce il pagamento. Allo stesso modo, è chiaro come “tipo rapporto” sia il campo relativo alla tipologia di contratto (determinato o indeterminato) e all’orario di lavoro (tempo pieno o parziale verticale, orizzontale, misto). Stessa cosa per “ruolo”: questo campo contiene la descrizione della mansione svolta.

Pensioni novità oggi: Quota 41, Inps apre alla misura “coefficienti gravosi”

Detto ciò, altre voci sono più difficili da interpretare. Di seguito qualche esempio. “Pos.retr”: si tratta della voce relativa all’inquadramento”; “Posizione Inail”: è la voce relativa alla posizione assicurativa Inail; “Matr. Prev.”: qui viene indicata la matricola Inps attribuita all’azienda; “Minimo contrattuale”: indica la retribuzione minima prevista dal CCNL di riferimento; “Contingenza”: si indica l’importo di contingenza, ovvero l’adeguamento al costo della vita, che si applica al livello di inquadramento; “Retribuzione individuale”: è la voce riguardante l’importo relativo al valore delle classi e degli scatti.

Pensioni ultime notizie: “Quota 100 immorale” l’analisi dei geriatri

Altre voci talvolta presenti nella “testata” della busta paga sono “Assegno pers.” (indica l’importo degli assegni attribuiti al lavoratore), “Indenn. Posiz.” (sono gli importi previsti per determinati quadri). Poi in tutti i cedolini dei lavoratori dipendenti compaiono le voci “Aliq. Fisc.” che si riferisce all’aliquota massima applicata nel cedolino e “Totale retribuzione” in cui si indica l’importo complessivo degli elementi retributivi.

Ferrari Roma 2019: prezzo, motore e caratteristiche interni

I dati riportati nel “corpo” e nel “piede”

Nel “corpo” della busta paga sono presenti voci fondamentali come “Codice”, in cui sono presenti i dati che identificano il documento, e “Quantità” dove si indicano il numero di unità per cui il cedolino viene erogato (giorni, ore di lavoro). Il “piede”, infine, è diviso in diverse sezioni: la prima è relativa alla contribuzione (il totale dei contributi a carico del lavoratore), la seconda è quella riguardante le tasse (Irpef e detrazioni). Alla sezione relativa al Tfr eventualmente seguono quelle sull’Assegno per il Nucleo Familiare (Anf) e e sulla Previdenza complementare.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →