Quanto guadagna Zlatan Ibrahimovic: stipendio, patrimonio e contratto

Pubblicato il 6 Gennaio 2020 alle 14:47 Autore: Guglielmo Sano

Tempo fa il suo procuratore Mino Raiola ha sottolineato non solo i lauti guadagni ma anche il fiuto per gli affari di Zlatan Ibrahimovic

Pallone da calcio
Quanto guadagna Zlatan Ibrahimovic: stipendio, patrimonio e contratto

Il Milan di Pioli aveva bisogno di un innesto in grado ridare fiducia all’ambiente: chi meglio di Zlatan Ibrahimovic, vecchia conoscenza rossonera, potrebbe riuscirci.

Zlatan Ibrahimovic: lo stipendio al Milan

Il campione svedese ha firmato un contratto con il Milan fino a giugno 2020 per un compenso pari a 3 milioni e mezzo di euro. Niente male per tornare a vestire la casacca rossonera per soli sei mesi. Tra l’altro, è stata prevista la possibilità di rinnovo per la prossima stagione nel caso in cui raggiungesse almeno la metà delle presenze a disposizione: a quel punto lo stipendio di Ibra salirebbe a sei milioni di euro.

Una cifra di poco inferiore a quella percepita giocando in Major League Soccer: infatti, il suo stipendio ai Los Angeles Galaxy era di circa 6,3 milioni di euro, non molti altri calciatori militanti nel campionato statunitense potevano contare su un ingaggio simile. Tuttavia, questi numeri non hanno nulla a che vedere con quelli del suo periodo all’Inter, tra il 2006 e il 2009, quando di milioni di euro a stagione ne prendeva 12.

Gli investimenti del campione svedese

In un’intervista di qualche tempo fa, il suo procuratore Mino Raiola ha sottolineato non solo i lauti guadagni ma anche il fiuto per gli affari di Zlatan Ibrahimovic: “è il più intelligente di tutti e anche il più ricco. Ha dentro di sé un valore da un miliardo di sterline”. Secondo una classifica stilata dal Sunday Times, nel 2017 il suo patrimonio si sarebbe aggirato intorno ai 110 milioni di sterline.

Il campione svedese negli anni ha investito in numerosi settori: dall’abbigliamento alla tecnologia, dai giochi ai diamanti, passando per il settore immobiliare e quello finanziario. Ultimamente, per esempio, Zlatan Ibrahimovic ha acquistato una parte delle quote della squadra svedese dell’Hammarby, storica rivale del Malmoe, club della sua città natale e nel quale ha mosso i primi passi nel mondo del calcio: dei suoi concittadini non hanno digerito la decisione tanto da abbattere una statua che ne celebrava le “gesta”.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →