Come installare il Play Store su Android da file .apk

Pubblicato il 27 Ottobre 2020 alle 07:45 Autore: Lorenzo Annis

Il Google Play Store è una sorta di motore del sistema operativo Android. Parliamo del market di applicazioni più famoso, importante…

Come installare il Play Store su Android da file .apk
Come installare il Play Store su Android da file.apk

Il Google Play Store è una sorta di motore del sistema operativo Android. Parliamo del market di applicazioni più famoso, importante e ampio: al suo interno infatti, fra app, film, musica e giochi gratis come a pagamento, conta in totale oltre tre milioni di applicazioni. Una cifra enorme se pensiamo che è nato soltanto nel 2012, sostituendo di fatto alcuni suoi predecessori.

In questo lasso di tempo si è espanso a dismisura e lo troviamo preinstallato all’interno di tutti i dispositivi facenti parte del mondo del robottino verde ed è di fondamentale importanza per l’utente finale, che al suo interno può trovare tutto ciò che gli serve per rendere più facile e ampio l’utilizzo del suo dispositivo personale.

Necessita anche lui degli aggiornamenti: che fare dunque se le implementazioni automatiche non dovessero arrivare, se non dovesse funzionare la versione preinstallata o se abbiamo necessità di scaricare il Play Store all’interno di un dispositivo supportato dove però non c’è? Semplice, basta scaricarlo attraverso un file.apk. Vediamo di seguito come fare.

LEGGI ANCHE: Come fare lo screenshot su iPhone 11 e condividere la schermata

Installare il Play Store attraverso un file.apk

Un .apk è semplicemente un formato di file variante del .jar utile per installare e far funzionare le applicazioni. In molti casi questi non sono tanto sicuri, però esistono dei siti specializzati dove la sicurezza ha picchi più alti.

Tra i più famosi annoveriamo per esempio apkpure a apkmirror, ma ne esistono altre decine. Per scaricare il Google Play Store in formato .apk è necessario dirigersi su uno di questi tanti siti, cercare l’applicazione nella barra di ricerca e avviare il download dell’ultima versione disponibile. Una volta terminato, dalla tendina delle notifiche cliccare sul banner di download completato e seguire tutte le istruzioni necessarie per l’installazione. Nel caso in cui, durante il procedimento, il vostro dispositivo richieda di abilitare le installazioni da Origini Sconosciute, acconsentite, completate lo scaricamento e poi dirigetevi nelle impostazioni di sicurezza del dispositivo per bloccarle nuovamente.

Potete downloadare un file .apk per Android anche da pc, per poi spostarlo sul vostro dispositivo attraverso ad esempio una semplice chiavetta usb.

L'autore: Lorenzo Annis

Nato il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive.
    Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →