Concorsi scuola 2020: quattro bandi in uscita. L’annuncio della Azzolina

Pubblicato il 14 Gennaio 2020 alle 10:08 Autore: Daniele Sforza

Nuovo ministro all’Istruzione, è già tempo di pensare ai concorsi scuola 2020: sono quattro i bandi in uscita. L’annuncio del ministro Azzolina.

Concorsi scuola 2020 quattro bandi in uscita
Concorsi scuola 2020: quattro bandi in uscita. L’annuncio della Azzolina

Dopo il cambio al vertice al Miur, è tempo di pensare ai concorsi che verranno nell’anno nuovo, e in particolare ai concorsi scuola 2020. Sarebbero quattro i bandi in uscita, come annunciato dal neo-ministro Lucia Azzolina, poco dopo il giuramento al Quirinale. Una priorità negli argomenti, ma anche nella pratica, vista l’urgenza di reclutamento dei nuovi insegnanti di ruolo che dovranno andare a sostituire il personale uscente a causa di Quota 100.

Concorsi scuola 2020 e rinnovo del contratto: le priorità del ministro Azzolina

Oltre al rinnovo del contratto (definito “urgente” sulla sua pagina Facebook), il ministro Azzolina ha anche messo in cima alla lista delle cose da fare i concorsi pubblici per gli insegnanti. “Lavoreremo subito ai bandi per la scuola dell’infanzia e primaria, per la secondaria (ordinario e straordinario), per i docenti di religione. Dobbiamo scriverne quattro. Ho già messo al lavoro la mia squadra, in raccordo con le strutture del Ministero”. Ai quattro bandi annunciati pubblicamente si aggiunge anche quello del quinto ciclo del TFA Sostegno 2020, che potrebbe uscire entro il mese di marzo.

Concorsi scuola 2020: 4 bandi in arrivo, ecco per chi

Entrando più nel dettaglio, i bandi per la scuola secondaria dovrebbero essere due, finalizzati a stabilizzare complessivamente circa 50 mila insegnanti. Uno dei due sarà riservato solo a quegli insegnanti con 3 anni di servizio, anche non consecutivi, tra il 2008-2019 e il 2019-2020, che dovranno sostenere una prova scritta per poi essere immessi in ruolo, tramite il meccanismo delle graduatorie, nell’a.s. 2020-2021. Il secondo bando di concorso dovrebbe invece essere aperto ai soggetti in possesso di laurea e 24 CFU di abilitazione. Si passa poi alla scuola dell’infanzia e primaria, per una selezione che dovrebbe puntare al reclutamento di circa 17 mila unità, tra soggetti laureati e diplomati magistrale 2001. Infine, il quarto bando di concorso dovrebbe riguardare gli insegnanti di religione, per 5.000 unità da stabilizzare.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →