Blocco smartphone perso o rubato, ecco come procedere

Pubblicato il 30 Settembre 2020 alle 08:00 Autore: Lorenzo Annis

Blocco smartphone perso o rubato: in questo articolo spieghiamo brevemente come muoversi in caso di smarrimento del proprio device.

Blocco smartphone perso o rubato, ecco come procedere
Blocco smartphone perso o rubato, ecco come procedere

Una delle paure più comuni delle persone è quella di smarrire il proprio smartphone o vederselo rubato. Ormai all’interno di questi dispositivi si tengono documenti, foto e file di vario genere molto importanti e, in alcuni casi, indispensabili.

Le varie modalità di blocco schermo con password possono non bastare per tutelarsi, motivo per il quale esistono dei procedimenti semplici per bloccare completamente il telefono ed evitare dunque, di conseguenza, che qualcun altro possa utilizzarlo o venderlo come se nulla fosse, anziché restituirlo al legittimo proprietario. Ecco di seguito come fare.

LEGGI LE NOTIZIE DEL TERMOMETRO QUOTIDIANO

Blocco smartphone perso o rubato: i vari metodi

Innanzitutto possiamo decidere se bloccarlo del tutto oppure prima rintracciarlo. Partendo da quest’ultimo caso, possiamo fare affidamento su “Trova il mio dispositivo” di Google oppure “Trova il mio iPhone” per iOS. Questi due programmi, però, funzionano solo se lo smartphone è connesso ad internet, offrendo la possibilità appunto di rintracciarlo e bloccarlo da remoto, rendendolo di fatto inutilizzabile.

Nel caso in cui il dispositivo non sia connesso ad internet, si deve procedere al blocco attraverso l’IMEI. Questo è un codice di quindici cifre associato alla nostra scheda sim e che si identifica solo al nostro telefono. Per trovarlo, è necessario dirigersi nel dialer chiamate del proprio telefono e digitare *#06#. A questo punto apparirà un banner che mostrerà il suddetto IMEI. Dunque è consigliato appuntarlo per averlo a disposizione in caso di necessità. In alternativa, si può anche trovare attraverso le impostazioni.

Una volta conosciuto questo codice, recarsi da Carabinieri o Polizia per sporgere denuncia di furto. Dopodiché, servirà contattare il proprio operatore telefonico andando sul suo sito ufficiale per scaricare e redigere l’apposito documento da utilizzare in questi casi, per poi spedirlo o inviarlo appunto al gestore, il quale provvederà al blocco del device smarrito.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Lorenzo Annis

Nato il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive.
    Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →