Debito pubblico 2019 Italia: analisi e vincoli europei, ecco com’è andata

Pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 14:00 Autore: Guglielmo Sano

Debito pubblico 2019: la Banca D’Italia ha reso noto come a novembre sia sceso di 2,2 miliardi calando a quota 2.444,6 miliardi

Monete
Debito pubblico 2019 Italia: analisi e vincoli europei, ecco com’è andata

Debito pubblico 2019: con la pubblicazione dell’ultimo Supplemento finanziario al Bollettino statistico mensile la Banca D’Italia ha reso noto come a novembre sia sceso di 2,2 miliardi calando a quota 2.444,6 miliardi.

Debito pubblico 2019: i dati della Banca d’Italia

A novembre 2019 il dato relativo al debito pubblico italiano si è stabilizzato a 2.444,6 miliardi di euro: dunque, si è osservata una riduzione di più o meno 2,2 miliardi di euro. Nello specifico, per 2,1 miliardi la diminuzione ha riguardato le amministrazioni centrale, per 0,1 miliardi le amministrazioni locali mentre per quanto riguarda gli enti di previdenza il dato risulta invariato.

Da segnalare a questo punto come nello stesso periodo del 2019, si parlava di un incremento di 35 miliardi. Il calo è dovuto all’avanzo di cassa pari a 1,6 miliardi ma anche agli effetti di scarti/premi all’emissione/rimborso e dalla rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e in valuta (-0,5 miliardi) e dalla riduzione delle disponibilità liquide del Tesoro (-0,1 miliardi).

Debito pubblico Italia e mondiale, chi lo possiede?

Sono stati rispettati i vincoli Ue?

All’ufficializzazione dei dati, quindi, gli addetti ai lavori si sono chiesti – in previsione della pubblicazione dei dati dello scorso dicembre 2019 che permetteranno di le somme per quanto riguarda il debito pubblico 2019 – se l’Italia abbia rispettato o meno il deficit al 2% imposto dai vincoli europei. Ora, confrontando i dati di novembre 2019 e quelli di dicembre 2018 – quindi ipotizzando che non si discostino molto da quelli di dicembre 2019 – il debito pubblico italiano sarebbe sceso di circa 20 miliardi rispetto all’anno precedente.

Tuttavia, considerando anche le stime finora disponibili del Tesoro sull’avanzo di amministrazione (9,7 miliardi), le variazioni legate al cambio, all’indicizzazione dei Btp, all’inflazione e alle emissioni, la riduzione del debito italiano a dicembre sarebbe sceso pari a circa 30 miliardi. Insomma, traducendo queste cifre in termini percentuali, pur sottolineando che si è ancora a livello di stime, il deficit dovrebbe essere compreso tra il 2% e il 2,3%.

Nuovi smartphone Alcatel 2020: prezzo, caratteristiche e modelli

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →