Cos’è la tassa sull’ombra. Governo smentisce categoricamente

Pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 18:39 Autore: Alessandro Faggiano

Cos’è la tassa sull’ombra. Governo smentisce categoricamente lo studio dell’avvocato Pizzonia. Ecco la tesi dell’avvocato e la risposta del Mef

Cos’è la tassa sull’ombra. Governo smentisce categoricamente

Ha fatto discutere un’analisi dello studio legale fondato dall’ex ministro Giulio Tremonti. Stiamo parlando della tassa sull’ombra. Una tassa realmente esistente ma che non è stata mai mai estesa alle abitazioni private.

Il commento dell’avvocato Pizzonia

Secondo uno studio dell’avvocato Giuseppe Pizzonia, “la legge di bilancio 2020, contiene tra le altre cose la revisione dei tributi locali relativi alla occupazione di suolo pubblico ed alla pubblicità”. Pizzonia ricorda che “dal 2021, tutto questo sarà sostituito da un nuovo prelievo, denominato Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria. Gli enti locali dovranno emanare appositi regolamenti per disciplinare in dettaglio – entro i limiti stabiliti dalla legge – l’applicazione del nuovo canone.” E qui entra in gioco quel dettaglio chiave (almeno secondo Pizzonia) che potrebbe permettere una estensione della tassa sull’ombra anche a balconi e verande di privati. Di fatti, è stata omessa l’esclusione esplicita dal pagamento per l’ombra proiettata da balconi, verande e simili, fino ad oggi espressamente prevista dalla legge.

La Lega sfida il governo: Salvini ironizza. Romeo e Molinari attaccano

“Sono senza vergogna e mentono continuamente al Paese: altro che aiuto alle imprese e ai contribuenti. Per loro sono solo limoni da spremere“. Salvini, invece, ironizza, affermando di apprezzare la creatività: “Renzi e Zingaretti se non ci fossero bisognerebbe inventarli”.

La risposta del Mef: “nessuna tassa sull’ombra”

Nonostante il clamore, il Ministero di Economia e Finanza ha smentito categoricamente l’introduzione di una tassa sull’ombra di verande e balconi di abitazioni private. Si legge così in una nota rilasciata dal Mef;

“Il tema di una pseudo “tassa sull’ombra” non esiste. Il nuovo canone previsto dalla Legge di Bilancio sostituisce i tributi locali Tosap e Cosap, derivando dagli stessi i presupposti impositivi. Per questa ragione, può colpire solo le fattispecie già gravate da Tosap e Cosap, tra le quali non è compresa l’occupazione tramite balconi e verande.”

Stando alla nota del Mef, quindi, l’omissione che secondo lo studio legale di Tremonti avrebbe annunciato un incremento dell’imposizione attraverso la tassa sull’ombra, sembra non essere determinante. Sembra che, pertanto, non ci sarà alcuna imposizione aggiuntiva legata a Tosap e Cosap.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Alessandro Faggiano

Caporedattore di Termometro Sportivo e Termometro Quotidiano. Analista politico e politologo. Laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Salerno e con un master in analisi politica conseguito presso l'Universidad Complutense de Madrid (UCM).
Tutti gli articoli di Alessandro Faggiano →