Coronavirus Napoli: controlli attivati, ecco il parere degli esperti

Pubblicato il 28 Gennaio 2020 alle 15:57 Autore: Guglielmo Sano

Coronavirus Napoli: caso sospetto all’ospedale Pellegrini riguarda un ventottenne proveniente dalla Provincia di Hubei. Attivato il protocollo di emergenza:

Mascherina
Coronavirus Napoli: controlli attivati, ecco il parere degli esperti

Coronavirus Napoli: un caso sospetto all’ospedale Pellegrini riguarda un ventottenne proveniente dalla Provincia di Hubei. Attivato il protocollo di emergenza: l’uomo è stato trasferito all’ospedale Cotugno specializzato nel trattamento delle malattie infettive. In corso le analisi.

Coronavirus Napoli: primo caso in Italia?

Sospetto contagio da coronavirus a Napoli; secondo le prime indiscrezioni riferite da Fanpage.it, si tratta di un ventottenne proveniente dalla regione di Hubei, la stessa della città-focolaio Wuhan. Pare che l’uomo sia arrivato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Pellegrini accusando mal di pancia, diarrea e febbre alta. Questo è bastato per far scattare il protocollo d’emergenza.

Dunque, il paziente è stato trasferito all’ospedale Cotugno, specializzato in malattie infettive, dove si procederà analisi più approfondite volte ad appurare se si tratti del primo caso di contagio in Italia. Tra l’altro, proprio nel capoluogo partenopeo, c’era già stato un allarme nei giorni scorsi: una sessantenne appena tornata dallo Sri Lanka aveva accusato sintomi riconducibili al virus, tuttavia, si è velocemente esclusa l’ipotesi di un contagio.

Sanitari spaventati più dalla psicosi che dal virus

“Si sta mettendo in campo tutto ciò che è prevenzione e controllo, così da evitare che la patologia si introduca nel territorio, ma anche se accadesse, stiamo lavorando assieme per far fronte al virus”, ha dichiarato a Radio CRC in merito all’accaduto Ciro Verdoliva, direttore generale dell’Asl Napoli 1. “Si è attivato, per quanto riguarda il contesto regionale, un contatto di tutti i presidi ospedalieri. Il Cotugno è l’ospedale più importante del sud Italia per quanto riguarda le malattie infettive, quindi siamo pienamente in grado di gestire la situazione anche da soli” ha proseguito.

Insomma, la Sanità campana è pronta a far fronte all’emergenza qualora si presentasse; un messaggio che bisogna sottolineare, soprattutto in vista del picco di influenza stagionale, per evitare la psicosi, la cosa “che ci spaventa di più” ha evidenziato sempre Verdoliva.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →