Finanza, gli italiani sono molto avversi al rischio secondo la Consob

Pubblicato il 4 Febbraio 2020 alle 16:05 Autore: Redazione

Finanza, per la Consob gli italiani sono molto avversi al rischio, non hanno una conosconcenza finanziaria adeguata, e non si fidano degli intermediari

finanza
Finanza, gli italiani sono molto avversi al rischio secondo la Consob

Lo dice la Consob ma lo sapevamo già. Gli italiani non amano il rischio.

Secondo l’Osservatorio del 2019 il 76% si dichiara avverso al rischio, il 63% avverso alle perdite. Solo il 10% dice di avversare le perdite ma tollerare il rischio.

Meno di metà, il 46%, si ritiene capace di risolvere problemi di tipo finanziario, e ancora meno, il 33%, si dichiara ottimista. Il che d’altronde è in linea con la generale avversione al rischio.

Quest’ultima sarebbe un problema, ma forse diventa una virtù considerando che a caratterizzare gli italiani è una conoscenza della finanza particolarmente bassa.

Ce lo dice sia la stessa Consob che l’OCSE. Quest’ultima ha rilevato nel 2017 che solo il 30% degli italiani aveva una conoscenza finanziaria di base adeguata, contro il 62% della media OCSE.

La Consob invece ha effettuato questionari da cui risulta che solo il 40% riesce a rispondere in modo esatto a domande su spread, rischio/rendimento, interesse composto, interessi, ecc.

E solo il 25% quando si parla di azioni, obbligazioni, fondi comuni

finanza
Fonte: https://forza-trading.com/

La conoscenza della finanza nell’epoca del trading online

Il problema è che questo è il tempo del trading online, della gestione autonoma dei propri risparmi.

Il 63% degli italiani, ci dice sempre Consob, non si fida degli intermediari finanziari, e il 28% si rivela però meno preparato di quanto asserisce.

Appare chiaro che sorge un rischio. Ovvero che risparmiatori senza competenze sufficienti in finanza prendano da soli decisioni sbagliate.

La soluzione è affidarsi evidentemente a delle guide. Per esempio dei top broker riconosciuti che sappiano guidare e con cui collaborare. Piattaforme che possano offrire anche account demo per imparare ed esercitarsi, così come webinar, e-book, corsi individuali, sia per principianti sia per investitori avanzati, nonché analisi quotidiane di mercato.

Si tratta di risorse indispensabili per creare un piano di trading, che serve a pianificare l’azione di investimento e a mitigare gli effetti di eventi, come delle perdite, che potrebbero in caso contrario portare l’investitore a fare scelte sbagliate e avventate, per l’ansia o per avidità e sete di rivalsa.

È anche così che ci rifornisce con l’esperienza e l’ausilio di chi già è a un livello più avanzato di quella cultura finanziaria che in molti ancora manca.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →