Importo Naspi e cig 2020: la circolare Inps e le tabelle

Pubblicato il 12 Febbraio 2020 alle 12:39 Autore: Guglielmo Sano

Importo Naspi: con un’apposita circolare, l’Inps ha comunicato gli aumenti dei vari tipi di ammortizzatori sociali previsti nel 2020

Ufficio
Importo Naspi e cig 2020: la circolare Inps e le tabelle

Importo Naspi: con un’apposita circolare, l’Inps ha comunicato gli aumenti dei vari tipi di ammortizzatori sociali previsti nel 2020 in base all’andamento dell’indice Istat dei prezzi al consumo per famiglie di operai ed impiegati (+0,5%).

Importo Cig: quanto aumenta?

Come ogni anno, l’Inps ha comunicato la rivalutazione degli importi delle prestazioni di integrazione salariale e di quelle contro la disoccupazione in base all’andamento dell’indice Istat dei prezzi al consumo per famiglie di operai ed impiegati: tale parametro ha subito un aumento pari allo 0,5%. Dunque, gli importi degli ammortizzatori sociale sono stati aumentati.

Per esempio, l’importo della Cassa Integrazione Guadagni (Cig), nel 2020, salirà a 1.129,66 euro per le retribuzioni superiori a 2.159,48 euro. Al di sotto di questa soglia, invece, l’importo previsto è di 939,89 euro. Leggermente diversi gli importi per il settore dell’edilizia (che godono di una maggiorazione del 20% a fronte di un’esposizione alle intemperie stagionali): l’importo quest’anno sarà pari a 1.127,87 euro sotto i 2.159,48 euro e pari a 1.355,58 euro al di sopra di tale soglia.

Disoccupazione: importo Naspi e Dis-Coll

L’indennità di disoccupazione si ottiene sommando gli imponibili previdenziali degli ultimi 4 anni e dividendo il risultato ottenuto per le settimane di contribuzione, quindi, moltiplicando il tutto per 4,33. Detto ciò, per quanto riguarda la Naspi, nel 2020, la soglia da tenere presente è posta a 1.227,55 euro. L’assegno sarà pari al 75% di tale importo, se si supera questa soglia bisognerà aggiungere un ulteriore 25% calcolabile in base alla differenza tra 1.227,55 euro e il massimo erogabile di 1.335,40 euro. Da ricordare che l’indennità si ridurrà del 3% ogni mese a partire dal primo giorno del quarto mese di fruizione. Allo stesso modo per quest’anno sono stabiliti gli importi relativi alla Dis-Coll, cioè il trattamento contro la disoccupazione per i collaboratori iscritti alla gestione separata Inps.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →